WALL STREET TUTTA IN ROSSO TRANNE LE BLUE CHIP

19 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il tabellone elettronico del Nasdaq accentua le perdite, trascinando con se’ le societa’ a bassa capitalizzazione del Russel 2000 e l’indice allargato S&P 500; Dow Jones consolida un modesto rialzo.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Gli investitori hanno accolto con disappunto i risultati trimestrali di Microsoft e Apple con ripercussioni fortemente negative su tutto il comparto tecnologico.

La reazione dei mercati e’ ancora una volta particolarmente violenta: la societa’ di Bill Gates ha infatti battuto, seppur in breve misura, le stime degli analisti per quanto riguarda gli utili e le uniche incertezze si registrano nei fatturati.

Intel, la societa’ che con Microsoft ha un rapporto simbiotico di odio-amore (produce i chip per computer su cui si basa l’architettura del sistema operativo Windows), ha invece bruciato tutte le previsioni e schizza in rialzo tenendo sui guadagni l’indice delle Blue Chip.

Nessun particolare contraccolpo dal dato sulla bilancia commerciale Usa, cresciuto in maggio a quota $31,04 miliardi, al di sopra delle previsioni.

Tra i principali titoli in movimento questa mattina a Wall Street:

Nel settore dei software, Veritas Software (VRTS), la societa’ per l’archiviazione dati, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 13 centesimi per azione, superiore alle aspettative del mercato. Gli analisti di Wall Street prevedevano un utile di 12 centesimi per azione. Il titolo Veritas perde il 9%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:10 e delle 8:03)

Nel settore tecnologico, Rambus Inc. (RMBS), la societa’ di memorie per computer, ha riportato per il suo terzo trimestre fiscale un utile di 4 centesimi per azione, in linea con le aspettative di Wall Street. Il titolo Rambus perde quasi l’ 8,5%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:12 e delle 8:03)

Nel settore informatico, Microsoft (MSFT), la piu’ grande softwarehouse del mondo, ha chiuso il suo quarto trimestre fiscale con un utile di 44 centesimi, superiore di due centesimi alle stime degli analisti. Il titolo Microsoft perde il 4,25%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:15 e delle 8:03)

Nel settore dei semiconduttori, Intel Corp. (INTC), leader mondiale di microprocessori, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 50 centesimi per azione, pari a un dollaro prima del frazionamento azionario. Le aspettative di mercato erano di $0,98 per azione (dato precedente allo split). Il titolo Intel guadagna quasi l’ 1%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:20 e delle 8:03)

Nel settore informatico, Apple Computer (AAPL) ha riportato per il suo terzo trimestre fiscale un utile di 45 centesimi per azione, battendo per un centesimo le aspettative del mercato. Il titolo Apple guadagna piu’ del 3%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:36 e delle 8:03)

Nel settore Internet, DoubleClick Inc. (DCLK), la prima societa’ pubblicitaria della Rete, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 18 centesimi per azione. Il titolo DoubleClick perde quasi l’8%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 17:05 e delle delle 8:03)

Nel settore dei semiconduttori, Broadcom Corp. (BRCM), la societa’ che sviluppa microprocessori per le telecomunicazioni, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 22 centesimi ad azione, in rialzo rispetto allo stesso periodo del 1999 grazie alla forte crescita delle vendite. Le aspettative degli analisti erano di 19 centesimi per azione. Il titolo e’ questa mattina praticamente invariato..(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore dei software, Commerce One (CMRC) ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 10 centesimi per azione, rispetto ai 13 centesimi previsti dagli analisti. Il titolo perde quasi il 12,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore delle apparecchiature medicali, Boston Scientific (BSX) ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 30 centesimi per azione battendo le aspettative per 2 centesimi. Il titolo e’ invariato.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore tecnologico, Compuware (CPWR) ha riportato per il primo trimestre del suo anno fiscale un utile di 9 centesimi per azione. Il titolo perde il 2%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore alimentare, Coca-Cola (KO) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 44 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative del mercato per tre centesimi.Il titolo guadagna piu’ dell’ 1%.(Vedi articoli WSI delle 8:07 e delle 9:00)

Nel settore del trasporto aereo, United Airlines (UAL) ha riportato per il secondo trimestre utili operativi di $3,47 per azione, battendo le aspettative di Wall Street. Gli analisti avevano previsto un utile operativo di $3,24 per azione. Il titolo United perde quasi il 2%.(Vedi articoli WSI delle 8:15 e delle 9:00)

Nel settore finanziario, Citigroup Inc (C), il primo gruppo finanziario al mondo, ha registrato per il secondo trimestre un utile in rialzo del 23% sull’anno. La societa’ ha chiuso il trimestre appena concluso con un utile di 87 centesimi per azione. Le aspettative erano di 83 centesimi per azione. Il titolo Citigroup e’ praticamente invariato.(Vedi articolo WSI delle 8:20)

Nel settore dell’informazione, CNET Networks (CNET), un servizio di informazione specializzata nell’high-tech, ha concluso le trattative per l’acquisto di Ziff-Davis (ZD), casa editrice leader nelle riviste di computer. Il titolo CNET perde piu’ del 5%.(Vedi articolo WSI delle 8:22)

Nel settore delle infrastrutture per database, EMC (EMC) ha chiuso il secondo trimestre con un utile in rialzo del 50% grazie alla forte crescita del fatturato. La societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile di $429 milioni, pari a 19 centesimi per azione. Gli analisti avevano previsto un utile di 17 centesimi. Il titolo EMC guadagna quasi il 4%.(Vedi articoli WSI delle 8:30 e delle 9:00)

Nel settore aerospaziale, Boeing (BA) ha riportato per il secondo trimestre un utile di 71 cenetsimi per azione, al di sopra delle aspettative di Wall Street. Gli analisti avevano previsto un utile di 66 centesimi per azione. Il titolo Boeing e’ invariato.(Vedi articoli WSI delle 8:35 e delle 9:00)

Nel settore delle telecomunicazioni, Qwest Communications (Q) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di $7,2 milioni, pari a un centesimo per azione. L’anno precedente gli utili si erano attestati a $18,5 milioni, o 2 cenetesimi per azione. Il titolo Qwest e’ praticamente invariato.(Vedi articoli WSI delle 8:43 e delle 9:00)

Nel settore della telefonia mobile, Motorola (MOT), societa’ leader nei microprocessori dedicati e secondo produttore mondiale di telefonini, ha chiuso le trattative per l’acquisizione della divisione network di Zenith Electronic Corporation (ZETHQ). Il titolo Motorola guadagna lo 0,5%, mentre il titolo Zenith Electronic perde quasi il 6%.(Vedi articolo WSI delle 8:56)

Nel settore automobilistico, Ford Motor (F), il secondo gruppo automobilistico al mondo, ha dichiarato per il secondo trimestre un utile operativo di $2,07 per azione, al di sopra delle aspettative di Wall Street per 12 centesimi. Compresi gli oneri straordinari, la societa’ ha registrato una perdita di $577 milioni. Il titolo Ford guadagna quasi l’ 1%.(Vedi articoli WSI delle 9:00 e delle 9:05)

Sempre nel settore automobilistico, Fiat (FIA), il sesto costruttore mondiale, rischia di dover restituire 32 miliardi di lire (circa $15 milioni) ricevuti dal governo italiano a titolo di incentivo per la costruzione di una linea di assemblaggio per i veicoli commerciali Iveco. Il titolo Fiat perde piu’ dell’ 1,55.(Vedi articolo WSI delle 9:08)

Nel settore finanziario, Chase Manhattan Bank (CMB), il terzo gruppo bancario americano, ha riportato un utile di 85 centesimi per azione, in ribasso del 22%. Le aspettative erano di 83 centesimi per azione. Il titolo Chase guadagna lo 0,25%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CPQ) Compaq Computer Corporation 2,384,800 28.125 -0.250 -0.88%;

(UIS) Unisys Corporation 1,538,800 10.875 -0.125 -1.14%;

(T) AT&T Corp. 1,956,200 34.000 -0.375 -1.09%;

(BSX) Boston Scientific Corporation 0 25.750 invariato 0.00%;

(EMC) EMC Corporation 913,700 81.625 +3.063 +3.90%;

(ONE) BANK ONE CORPORATION 813,500 31.250 +1.250 +4.17%;

(NOK) Nokia Corporation 1,297,700 53.750 -1.375 -2.49%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 1,437,700 63.313 +0.250 +0.40%;

(TYC) Tyco International Ltd. 1,034,900 52.375 -1.500 -2.78%;

(AOL) America Online, Inc. 965,000 60.250 -0.500 -0.82%.

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 9,734,800 75.125 -3.375 -4.30%;

(VRTS) VERITAS Software Corporation 4,864,300 116.000 -11.563 -9.06%;

(INTC) Intel Corporation 4,346,100 144.188 +1.188 +0.83%;

(CMRC) Commerce One, Inc. 3,678,600 58.313 -8.250 -12.39%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 2,679,000 66.500 -0.750 -1.12%;

(DELL) Dell Computer Corporation 1,906,100 52.469 -0.719 -1.35%;

(EGRP) E*TRADE Group, Inc. 1,837,400 19.375 +1.438 +8.01%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 1,187,100 111.000 -0.313 -0.28%;

(FDRY) Foundry Networks, Inc. 1,740,900 101.750 -22.375 -18.03%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 1,549,600 62.938 -2.188 -3.36%.