Wall Street ritrova slancio, quinta settimana di fila in rialzo

18 Marzo 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Wall Street chiude ai massimi di seduta, lasciandosi così’ alle spalle la quinta settimana di fila in rialzo durante la quale il Dow Jones e l’S&P 500 sono riusciti a riportare in positivo il bilancio da inizio anno.

Il Dow Jones ha guadagnato 113,35 punti, lo 0,65%, a quota 17.594; venerdi’ scorso aveva finito a quota 17.213,31 mentre il 2015 era terminato a quota 17,425.03. L’S&P 500 ha guadagnato 8,67 punti, lo 0,4%, a quota 2.049,26, sopra i 2.022,19 punti a cui aveva archiviato l’ottava scorsa; l’anno passato era terminato a 2,043.94. Il Nasdaq e’ salito di 20,66 punti, lo 0,43%, a quota 4.795,65, livello superiore a quello della settimana scorsa pari a 4.748,47 punti ma sotto la chiusura di fine 2015 pari a quota 5,007.41.

Il Dow Jones gia’ ieri aveva riportato in positivo il bilancio da inizio anno, e oggi l’S&P 500 ha fatto altrettanto. In particolare, per l’indice delle 30 blue chip (in aumento di quasi l’1% da gennaio) c’e’ stato un recupero trimestrale che non si vedeva dal 1933.

Il mercato sembra essere sostenuto ancora una volta dai toni cauti sui tassi usati dalla Federal Reserve mercoledi’ scorso. E’ ingnorato il dato preliminare sulla fiducia dei consumatori calcolata dall’Universita’ del Michigan, calata piu’ delle stime.

A fare da traino sono state le banche (+0,97%), capitanate da JP Morgan (+3%) che ha aumentato il suo piano di riacquisto di azioni proprie. Gli investitori sono rincuorati dai toni cauti usati dalla Federal Reserve mercoledi’, quando ha deciso di lasciare invariati i tassi dimezzando a due da quattro le stime di strette previste nel 2016.

Il fatto che il rally del petrolio sia continuato arrivando a sua volta alla quinta settimana di fila ha aiutato. In attesa delle operazioni di compensazione, il petrolio ad aprile a NY ha perso l’1,9% a 39,44 dollari al barile ma in settimana e’ in rialzo del 2,44%.

Nel reddito fisso, anche i Treasury archiviano una settimana in rally. Il rendimento del decennale ha finito all’1,871% dall’1,903% di ieri. In una settimana il rendimento e’ sceso dello 0,11%. Si tratta della prima contrazione settimanale in cinque ottave. Il rendimento del titolo a due anni ha finito allo 0,839%, in ribasso dello 0,12% nella settimana e pari alla contrazione settimanale maggiore dall’ottobre 2015.