Wall Street tenta la via dell’ottimismo

2 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza tonica per la borsa di Wall Street, che tenta così il rimbalzo dopo la chiusura in rosso della vigilia. In una giornata avara di dati macroeconomici (in arrivo alle 16.00 solo le vendite di case pendenti) e societari, con la stagione delle trimestrali ormai chiusa, aumentano le attese sui dati del mercato del lavoro in arrivo venerdì. Intanto arriva qualche anticipazione: il rapporto Challenger sui licenziamenti ha rivelato oggi un leggero incremento a maggio rispetto ai livelli minimi quadriennali di aprile. Qualche sorpresa potrebbe poi arrivare domani dai numeri ADP sugli occupati, ma il vero sipario si aprirà solo venerdì, quando si potrà capire con maggiore chiarezza se l’economia statunitense è in espansione. Occhi punttati anche sul settore auto con l’arrivo dei dati sulle immatricolazioni di aprile, viste in calo per il veni meno degli incentivi. Restano sullo sfondo i timori per la situazione economica europea, per una possibile contrazione dell’espansione cinese e per alcune tensioni geopolitiche quali quelle tra le due Coree e in Israele, dopo l’attacco alla nave di aiuti umanitari. Non aiuta nemmeno l’attuale fase di forza del dollaro nei confronti del dollaro, che potrebbe minare i conti delle grandi majors che basano parte dei profitti seull’export. Sulle prime battute il Dow Jones mostra un guadagno dello 0,50% a 10.074 punti, mentre l’S&P500 avanza dello 0,62% a 1.077. Bene anche il Nasdaq con un +0,67% a quota 2.237.