WALL STREET SOTTO L’INCANTESIMO DELLE TRE STREGHE

21 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Al termine delle contrattazioni tutti gli indici di borsa sono in rosso. I guadagni di ieri si sono volatilizzati sui realizzi di profitto. Mercati nervosi nel giorno del ‘Triple-Witching’ (le tre streghe), la scadenza contemporanea di futures, opzioni e altri derivati.

Il Nasdaq ha chiuso a 4093,98 (-2,16%), il Dow Jones ha chiuso a 10733,56 (-1,02%), l’S&P 500 a 1480,11 (-1,03%) e il Russell 2000 a 522,71 (-2,25%).

Si e’ spento l’entusiasmo per le parole di Greenspan ieri al Senato e cresce tra i mercati la consapevolezza che se la banca centrale lascera’ invariati i tassi durante la riunione del prossimo 22 agosto, almeno una stretta sui tassi sara’ inevitabile entro la fine dell’anno.

Una conferma in tal senso e’ arrivata dal dato diffuso nel pomeriggio dal dipartimento del Tesoro Usa: il surplus del bilancio federale ha raggiunto in giugno la cifra di $56,28 miliardi; la locomotiva Usa e’ sempre in corsa.

La prossima settimana, giovedi’ mattina subito prima dell’apertura delle borse, il dato sul costo del lavoro in giugno, un importante indicatore per valutare la presenza di spinte inflazionistiche.

A subire gli ordini di vendita sono state in particolare le societa’ a bassa capitalizzazione (meno di $1,5 miliardi) dell’indice Russell 2000, che hanno presentato risultati trimestrali non entusiasmanti.

Sui listini hanno chiuso in rialzo il settore sanitario, cartario, alluminio, trasporto aereo, chimico, biotecnologico.

Hanno perso il settore Internet, semiconduttori, fotografico e farmaceutico.

Tra i principali titoli in movimento a quest’oggi a Wall Street:

Nel settore della telefonia mobile, Ericsson (ERICY) ha chiuso il secondo trimestre con un utile (pre tasse) di 12,56 miliardi di corone svedesi ($1,4 miliardi), in rialzo del 300% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il titolo Ericsson ha perso quasi il 12%.(Vedi articoli WSI delle 8:32, delle 9:00 e delle 14:41)

Nel settore Internet, America Online (AOL),
il piu’ grande servizio online al mondo, ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con un utile netto di 13 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative del mercato. Gli analisti avevano previsto un utile di 11 centesimi per azione. Alla chiusura delle contrattazioni, il titolo AOL ha perso quasi il 2%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore informatico, Computer Associates (CA) ha registrato per il primo trimestre del suo anno fiscale un utile di 14 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per un centesimo. Il titolo Computer Associates ha guadagnato il 7%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore dei prodotti di largo consumo, Gillette (G), il leader nei prodotti della rasatura che controlla anche i marchi Braun e Duracell, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 28 centesimi per azione in linea con le aspettative del mercato. Il titolo Gillette ha perso il 5,25%. (Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore informatico, Sun Microsystems (SUNW) ha registrato per il terzo trimestre del suo anno fiscale utili in crescita del 63% sull’anno. Gli utili si sono attestati a 39 centesimi per azione. Il titolo Sun Microsystem ha guadagnato quasi il 7%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore Internet, Inktomi (INKT) ha chiuso il terzo trimestre del suo anno fiscale con un utile di 4 centesimi per azione, battendo le stime di Wall Street. Gli analisti avevano previsto un utile di 2 centesimi per azione. Il titolo Inktomi ha guadagnato lo 0,75%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore dei software, PeopleSoft (PSFT), la softwarehouse per applicazioni aziendali, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 6 centesimi per azione, battendo le aspettative per un centesimo. Le vendite sono salite a $1,8 miliardi. Il titolo PeopleSoft ha guadagnato piu’ del 4%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore delle telecomunicazioni, SDL (SDLI), la societa’ in attesa di fusione con il colosso JDS Uniphase (JDSU), ha battuto le aspettative del mercato per 3 centesimi registrando un utile di 33 centesimi per azione nel secondo trimestre. Il titolo SDL ha guadagnato il 4,5%, mentre il titolo JDS Uniphase ha guadagnato il 4%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore informatico, Xilinx (XLNX) ha registrato nel primo trimestre del suo anno fiscale un utile di 27 centesimi, battendo le aspettative del mercato per 2 centesimi. Il titolo Xilinx ha perso oggi il 11%. (Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore delle stampanti e fotocopiatrici, Lexmark International (LXK) ha registrato nel secondo trimestre un utile in rialzo del 12%. Gli utili si sono attestati a 62 centesimi per azione, al di sotto delle aspettative per 2 centesimi. Il titolo Lexmark ha perso il 29,5%.(Vedi articoli WSI delle 9:00 e delle 13:30)

Nel settore del trasporto aereo, Alaska Air (ALK) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 33 centesimi per azione. Esclusi gli oneri straordinari legati al programma frequent flyer, gli utili si sono attestati a 99 centesimi per azione. Il titolo Alaska Air, dopo aver continuato a oscillare intorno alla parita’ per tutta la giornata, ha chiuso la seduta con un rialzo dello 0,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:12)

Nel settore della fotografia, Eastman Kodak (EK) ha chiuso il secondo trimestre con utili in rialzo del 4,5%, in linea con le aspettative del mercato. Esclusi gli oneri straordinari, la societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile di $513 milioni, pari a $1,65 per azione. Il titolo Kodak ha perso quasi il 3%.(Vedi articoli WSI delle 9:00 e delle 9:12)

Nel settore dei computer palmari, Palm (PALM) entra a far parte dell’indice S&P 500 al posto di 3Com (COMS) giovedi’ prossimo alla chiusura dei mercati. Lo ha comunicato questa mattina Standard & Poor’s. Il titolo Palm ha guadagnato il 4,25%, mentre il titolo 3Com ha guadagnato quasi il 2,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:40)

Nel settore della telefonia mobile, sembrano avvicinarsi a una conclusione le trattative per l’acquisto di VoiceStream Wireless (VSTR) da parte di Deutsche Telekom (DT). La societa’ tedesca sarebbe disposta a sborsare $51,5 miliardi. Il titolo VoiceStream ha perso il 2%, mentre Deutsche Telekom ha perso il 2%.

Nel settore high tech, Agilent Technologies (A), la societa’ nata da una costola di Hewlett Packard (HWP), ha perso l’ 11,5% dopo aver annunciato che gli utili trimestrali sono destinati a scendere al di sotto delle aspettative. La societa’ si aspetta adesso di chiudere il trimestre con un utile compreso tra i 18 e i 22 centesimi, nettamente al di sotto dei 35 centesimi previsti dagli analisti. Il titolo Hewlett Packard ha perso quasi il 4%. (Vedi articolo WSI delle 10:32)

Nel settore finanziario, American Express (AMX) ha perso piu’ del 2% dopo che la banca d’affari Prudential Securities ne ha aumentato il rating da “Hold” a “Strong Buy” e il target sul prezzo a $73.

Nel settore automobilistico, Nissan Motor Co. (NSANY) ha annunciato questa mattina un investimento di $1 miliardo nei prossimi anni per aumentare la produzione negli stabilimenti americani. Il titolo Nissan ha piu’ dello 0,5%. (Vedi articolo WSI delle 10:48)

Nel settore Internet, i deludenti dati di bilancio trimestrali presentati da Macromedia (MACR) hanno trascinato in negativo il titolo che ha segnato una perdita superiore al 23%. La societa’ californiana ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con un utile netto di $12 milioni, pari a 21 centesimi per azione. (Vedi articolo WSI delle 13:43)

Nel settore dell’editoria, Gannett (GCI), il gruppo editoriale che controlla circa 75 quotidiani, pubblicazioni periodiche e tecnologie per Internet, ha concluso l’acquisizione di 19 quotidiani di Thomson Corp. per $1,04 miliardi. Il titolo Gannett ha perso quasi l’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 13:55)

Nel settore della grande distribuzione, Sears Roebuck (S) ha chiuso il secondo trimestre fiscale con un utile netto di $1,11 per azione, al di sopra delle aspettative del mercato. Il titolo ha perso il 5%.(Vedi articolo WSI delle 14:41)

Nel settore dei software, Phone.com (PHCM), la societa’ che sviluppa software per le telecomunicazioni, ha segnato quest’oggi un rialzo superiore al 15% dopo aver chiuso il secondo trimestre con perdite di poco inferiori alle aspettative del mercato.(Vedi articolo WSI delle 15:01)

Nel settore televisivo, Carlton Communications Plc (CCTVY) e United News & Media Plc (UNEWY) hanno rotto l’accordo di fusione dopo il parere negativo espresso dal governo britannico. Il titolo Carlton ha perso quasi il 5%, mentre il titolo United News & Media Plc ha guadagnato quasi il 13,5%.(Vedi articolo WSI delle 15:16)

Nel settore delle biotecnologie, Variagenics (VGNX), al suo primo giorno in Borsa, ha segnato un rialzo superiore al 76,5%.(Vedi articolo WSI delle 15:21)

Nel settore della ristorazione, Luby’s Inc (LUB) ha perso piu’ del 3% sulla notizia che il consiglio di amministrazione ha ridotto il dividendo trimestrale della societa’ a quota 10 centesimi per azione.(Vedi articolo WSI delle 15:37)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(LU) Lucent Technologies Inc. 37,737,300 51.000 -3.188 -5.88% ;

(A) Agilent Technologies, Inc. 24,774,600 47.563 -6.438 -11.92% ;

(T) AT&T Corp. 21,386,300 34.375 +1.375 +4.17% ;

(TXN) Texas Instruments Incorporated 14,645,200 62.250 -5.500 -8.12% ;

(AOL) America Online, Inc. 14,050,900 57.875 -1.250 -2.11% ;

(VZ) Verizon Communications 14,490,400 47.563 +3.313 +7.49% ;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 12,609,800 28.188 +0.375 +1.35% ;

(GE) General Electric Company 11,600,400 54.500 +0.188 +0.35% ;

(C) Citigroup Inc. 11,366,300 71.250 +0.688 +0.97% ;

(LXK) Lexmark International, Inc. 10,164,800 45.000 -19.000 -29.69%.

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(ERICY) Ericsson 88,366,200 19.938 -2.625 -11.63%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 61,980,900 135.125 +7.000 +5.46%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 37,889,500 104.500 +6.438 +6.56%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 25,517,800 68.750 -0.750 -1.08%;

(MSFT) Microsoft Corporation 25,221,700 72.313 -2.500 -3.34%;

(XLNX) Xilinx, Inc. 19,888,800 77.250 -9.813 -11.27%;

(AMAT) Applied Materials, Inc. 17,056,500 78.688 -4.500 -5.41%;

(MACR) Macromedia, Inc. 16,679,700 81.688 -27.063 -24.89%;

(INTC) Intel Corporation 14,011,400 139.375 -3.313 -2.32%;

(AMGN) Amgen Inc. 14,536,400 78.125 +4.063 +5.49%.

Questo e’ l’articolo n. 10.000 pubblicato da Wall Street Italia. Grazie a tutti i lettori che ci hanno seguito sinora.