Wall Street ritraccia ma ancora prevalgono gli acquisti

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Continua con il segno più la borsa di Wall Street anche se ritraccia rispetto ai massimi toccati in giornata. Dopo un’avvio positivo dovuto anche alle buone notizie provenienti dal mercato del lavoro dove le richieste di sussidi alla disoccupazione hanno evidenziato un calo delle domande maggiore di quanto previsto, l’entusiamo degli investitori si è affievolito Sul mercato valutario, il dollaro rimane indietro rispetto alla moneta di Eurolandia. Il cambio eur/usd sta trattando esattamente a 1,2673 in rialzo dello 0,35% dopo che la BCE ha deciso di lasciare i tassi d’interesse invariati all’1%. Stessa mossa anche anche per la Bank of England che oggi ha reso noto di avere optato per lo status quo lasciando i tassi allo 0,5%, quindi nessuna sorpresa per gli analisti, che attendevano queste mosse. Il presidente delle Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet nella conferenza stampa che come di consueto segue l’annuncio dei tassi d’interesse, ha dichiarato: “Abbiamo deciso di lasciare invariati i tassi perche li consideriamo a livello appropriato.” Trichet, inoltre si è compaiaciuto della pubblicazione degli stress test delle banche alla fine del mese, visto che questi serviranno a ridare fiducia ai mercati. Sul mercato delle commodities, si infiamma il prezzo del petrolio con il WTI che scambia a 75,33 dollari al barile dopo che le scorte settimanali di petrolio statunitense hanno evidenziato un calo di greggio ed una salita di benzine e distillati. L’oro risulta in ribasso a 1.195 dollari l’oncia. Il Dow Jones mostra un rialzo dello 0,59% a 10077,54 punti, l’S&P500 un incremento dello 0,34% a 1063,9 punti ed il Nasdaq si torva sulla parità con un +0,09% a quota 2160,59.