Wall Street parte debole, riprende l’M&A

27 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della debolezza per la borsa di Wall Street, con l’attenzione degli investitori, che, in una giornata povera di spunti dal fronte macroeconomico, si rivolge alle notizie di M&A circolate prima dell’avvio del mercato. In particolare, la Southwest Airlines che acquisirà AirTran, in un’operazione valutata circa 1,4 milairdi di dollari. Wal Mart ha messo sul piatto più di 4 miliardi di dollari per comprare il gruppo della distribuzione all’ingrosso sudafricano, Massmart. Ed inoltre, il gigante dei beni di consumo, Unilever, che ha annunciato un accordo per acquistare la società statunitense Alberto Culver, per 3,7 miliardi di dollari, in contanti. Tra i pochi dati in agenda oggi, è stato appena pubblicato l’indice CFNAI, una media pesata di ben 85 indicatori che riflettono lo stato di salute dell’attività economica nazionale, elaborato Federal Reserve Bank di Chicago. L’indice ha registrato nel mese di agosto un peggioramento dell’attività rispetto al recupero segnato nel mese precedente. Più tardi (alle 18 italiane) sarà diffuco anche il dato sull’indice FED del settore manifatturiero americano del Midwest (CFMMI), pubblicato ancora una volta dalla Federal Reserve Bank di Chicago. Sui primi minuti di scambi, il Dow Jones segna un decremento dello 0,09% a 10.847,92 punti mentre il nasdaq cede lo 0,17% a 2.377,1 punti. Debole anche il più ampio paniere S&P500 che lima lo 0,12% a 1147,26 punti. Sul mercato valutario, il biglietto verde si conferma in calo nei confronti dell’euro, con il cross eur/usd che scambia a 1,35 dollari. Sugli altri mercati, sostenuto il petrolio con le quotazioni in prossimità dei 77 dollari al barile. Oro in rialzo vicino ai 1.300 dollari l’oncia.