Wall Street parte coi piedi di piombo in attesa dati macro

4 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza cauta per la borsa più grande del mondo, che attende buone nuove dal fronte macroeconomico. Alle 16.00 arriveranno infatti i dati sugli ordini all’industria e quelli sulla vendita di case pendenti, anche se in realtà l’attenzione è già tutta proiettata a venerdì, quando verranno diffuse le statistiche sul mondo del lavoro. Gli investitori statunitensi non possono contare oggi sull’Europa, che si avvia a mettere a segno la sesta sessione consecutiva di ribassi, depressa dai mai sopiti timori sullo stato di salute delle proprie finanze. A peggiorare il sentiment anche il nuovo allarme terrorismo lanciato dalle autorità statunitensi, che temono attacchi nel Vecchio Continente. Intanto dal fronte corporate continuano a giungere notizie di fusioni e acquisizioni a conferma della vivacità mostrata dalle società in questi ultimi mesi. Sempre sotto i riflettori Genzyme e Sanofi dopo che quest’ultima ha trasformato la propria offerta nei confronti della biotech americana in un’opa ostile. Tra le cattive notizie il downgrade da parte della Goldman Sachs sul gigante dei software Microsoft, che potrebbe essere schiacciato dalla diffusione del mercato dei tablets. Occhi puntati su Alcoa che giovedì sera a mercati chiusi diffonderà i dati di bilancio, inagurando la stagione delle trimestrali. Sulle prime battute il Dow Jones cede lo 0,10% a 10.817 punti, l’S&P500 lo 0,20% a 1.143 punti, il Nasdaq lo 0,35% a 2.362 punti.