WALL STREET: FUTURES CONSOLIDANO LE PERDITE

28 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle contrattazioni a New York, i futures consolidano le perdite rispetto alla rilevazione precedente.

Nessuna reazione di rilievo alle dichiarazioni del presidente della Federal Reserve di Minneapolis, J. Stern, secondo cui l’economia USA crescera’ nel 2001 del 2% – 2,5%.

Stern ha parlato in un intervista al canale finanziario Bloomberg TV.

Sul settore tecnologico pesano in particolare la i ‘profit warning’ arrivati da alcuni big del settore come Nortel Networks, Palm e ADC Telecommunications.

Alle 15:00 (le 08:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 14,25 punti (-1,19%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 39,5 punti (-2,25).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 95 punti (-0,95%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1008 e rendimenti al 4,967%.