WALL STREET CHIUDE SULLA PAURA DEI TASSI

18 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le perdite iniziali sono state recuperate solo in parte e la seduta a New York si e’ conclusa con tutti i principali indici in rosso. Il settore tecnologico e le societa’ a bassa capitalizzazione hanno segnato i ribassi piu’ accentuati.

Il Nasdaq ha chiuso a 4177,17 (-2,28%), il Dow Jones ha chiuso a 10.739,92 (-0,60%), l’S&P 500 a 1.493,74 (-1,11%) e il Russell 2000 a 536,28 (-1,63%).

I mercati hanno reagito – in modo eccessivo secondo alcuni analisti – al dato economico diffuso in prima mattinata.

L’indice dei prezzi al consumo ha registrato in giugno un aumento dello 0,6%, ma osservando il ‘core index’ il dato depurato dalle componenti piu’ volatili, il settore alimentare e quello dell’energia, l’inflazione rimane fredda allo 0,2%.

L’aumento, il piu’ forte dal marzo scorso, e’ dovuto esclusivamente al ‘caro petrolio’ e gli economisti sottolineano con sorpresa come sinora il costo dei carburanti non abbia avuto impatto nei prezzi in generale.

Di seguito le ultime variazioni dell’Indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti:
__________________________________________________

FEB ========== +0,5%

MAR ============== +0,7%

APR -invariato-

MAG == +0,1%

GIU ============+0,6%
__________________________________________________

Le societa’ che hanno diffuso questa mattina i risultati del secondo trimestre hanno in generale battuto le previsioni, ma altri importanti nomi pubblicheranno i bilanci solo dopo la chiusura dei mercati, fra questi Intel e Microsoft. Domani sara’ la volta di IBM.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore dell’elettronica, STMicroelectronics (STM) ha realizzato un utile netto nel secondo trimestre di $336,5 milioni, in rialzo del 174,7% rispetto al secondo trimestre del 1999. Il titolo ha perso quasi il 5,5%.(Vedi articolo WSI delle 6:28)

Nel settore finanziario, Merrill Lynch (MER), la piu’ grande banca d’affari del mondo, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di $902 milioni, pari a $2,01 per azione, segnando un incremento del 34% rispetto allo stesso periodo del 1999. Il titolo Merrill Lynch ha perso il 2,5%.(Vedi articoli WSI delle 8:06 e delle 9:21)

Nel settore dell’elettronica, Philips (PHG), il colosso olandese dell’elettronica di consumo, ha chiuso il secondo trimestre con un utile operativo piu’ che raddoppiato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il titolo Philips ha perso quasi il 7%.(Vedi articolo WSI delle 8:14)

Nel settore automobilistico, General Motors (GM), il primo costrutture mondiale di autovetture, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di $1,75 miliardi, pari a $2,93 per azione. Il titolo ha guadagnato piu’ dello 0,5%.(Vedi articoli WSI delle 8:16 e delle 9:21)

Nel settore del trasporto aereo, Continental Airlines (CAL), la quinta linea aerea negli Stati Uniti, ha riportato per il secondo trimestre un utile operativo di $2,46 per azione, nettamente superiore alle aspettative del mercato. Il titolo Continental ha guadagnato quasi l’ 1,5%.(Vedi articoli WSI delle 8:28, delle 9:21 e delle 14:00)

Nel settore industriale, Honeywell (HON) ha chiuso il secondo trimestre con un utile in rilazo del 13%, in linea con le aspettative del mercato. Il gruppo industriale ha registrato un utile di $605 milioni, pari a $0,75 per azione. Il titolo ha perso piu’ del 2%.(Vedi articoli WSI delle 8:49 e delle 9:21)

Nel settore dei prodotti di largo consumo, Johnson & Johnson (JNJ) ha battuto le stime di mercato presentando nel secondo trimestre utili di $0,94 per azione, contro una previsione di $0,92. Il titolo Johnson & Johnson ha chiuso la seduta con un guadagno dello 0,5%.(Vedi articoli WSI delle 8:56 e delle 9:21)

Nel settore alimentare, Coca-Cola Enterprises (CCE), la divisione dedicata all’imbottigliamento delle bevande prodotte dalla societa’ di Atlanta, ha annunciato questa mattina utili operativi di 30 centesimi per azione, in forte rialzo rispetto agli 8 centesimi dello scorso anno. Il titolo Coca-Cola ha guadagnato quasi il 5%.(Vedi articoli WSI delle 9:03 e delle 9:21)

Nel settore dei prodotti di largo consumo, Philip Morris (MO) ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di $0,95 per azione, in linea con le aspettative del mercato. Il fatturato e’ cresciuto a $21 miliardi. Il titolo Philip Morris ha guadagnato quasi il 2,5%.(Vedi articoli WSI delle 9:21, delle 9:28 e delle 11:19)

Nel settore della telefonia mobile, Nextel Communications (NXTL) ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 38 cenetsimi per azione, leggermente superiore ai 36 centesimi previsti dagli analisti. Il titolo Nextel ha perso quasi il 2%.(Vedi articoli WSI delle 9:21 e delle 9:38)

Nel settore delle telecomunicazioni, Time Warner (TWX), il colosso dei media che si sta fondendo con America Online (AOL), ha riportato per il secondo trimestre utili di 11 centesimi per azione, tre centesimi al di sopra delle aspettative. Il titolo Time Warner ha perso il 2,5%, mentre il titolo AOL ha perso quasi il 4,5%.(Vedi articoli WSI delle 9:21 e delle 9:52)

Nel settore tecnologico, Unisys (UIS) ha chiuso la giornata di contrattazioni con una perdita di poco superiore al 22% dopo aver aver riportato per il terzo trimestre fiscale utili di 18 centesimi per azione, al di sotto delle aspettative degli analisti per un centesimo.(Vedi articoli WSI delle 9:21 e delle 10:00)

Nel settore dei semiconduttori, Novellus Systems (NVLS) ha chiuso il secondo trimestre con un guadagno di 56 centesimi ad azione, in rialzo rispetto ai 10 centesimi dello stesso periodo del 1999. Il titolo Novellus ha perso quasi il 9%.

Sempre nel settore dei semiconduttori, Lattice Semiconductor (LSCC) ha chiuso il secondo trimestre con un guadagno di 61 centesimi per azione, sei centesimi superiore alle aspettative di First Call/Thomson Financial e in rialzo rispetto ai 26 centesimi dello stesso periodo del 1999. Il titolo Lattice Semiconductor ha perso quasi il 5%.

Nel settore dei semiconduttori, Intel (INTC) ha perso quasi il 2% in attesa dell’annuncio sui risultati di bilancio previsto per questa sera alla chiusura dei mercati. Le aspettative per il secondo trimestre sono di 71 centesimi per azione.

Nel settore informatico, Microsoft (MSFT) ha guadagnato lo 0,25%. L’annuncio sugli utili trimestrali della piu’ grande softwarehouse del mondo e’ in programma questa sera dopo la chiusura delle contrattazioni a Wall Street. Le aspettative per il secondo trimestre sono di 41 centesimi per azione.

Nel settore sanitario, Aetna (AET) ha perso l’ 11%. La societa’ ha annunciato che gli utili sono destinati a scendere al di sotto delle aspettative, attestandosi tra gli 85 e i 95 centesimi per azione.

Nel settore Internet, [email protected] Corp (ATHM) e’ in trattative di fusione con Chello Broadband NV, societa’ olandese che fornisce l’accesso alla Rete. Il titolo [email protected] ha perso piu’ dello 0,5%.(Vedi articolo WSI delle 10:35)

Nel settore Internet, Charles Schwab (SCH), uno dei broker online leader negli Stati Uniti, ha registrato nel secondo trimestre un utile netto di 14 centesimi per azione, in linea con le aspettative del mercato. Il titolo Charles Schwab ha guadagnato il 3,5%.(Vedi articoli WSI delle 9:21 e delle 10:50)

Nel settore delle telecomunicazioni, Copper Mountain Networks Inc. (CMTN) ha perso il 23% dopo che la societa’ ha annunciato vendite inferiori alla media del settore. Questa mattina le banche d’affari Robertson Stephens e U. S. Bancorp Piper ne hanno aumentato il rating, la prima a “Buy” e la seconda a “Strong Buy”.

Nel settore finanziario, Wells Fargo (WFC), la seconda banca californiana, ha chiuso il secondo trimestre in linea con le aspettative registrando un utile di 63 centesimi per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili erano stati di 55 centesimi per azione. Il titolo ha perso quasi il 3%.

Nel settore del trasporto aereo, America West (AWA), la nona linea aerea Americana, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 74 centesimi per azione, in ribasso del 33% rispetto allo stesso periodo del 1999 e decisamente inferiori agli 89 centesimi previsti dagli analisti. Il titolo ha perso il 2%.(Vedi articolo WSI delle 9:21 e delle 14:00)

Nel settore industriale, Caterpillar (CAT) ha segnato quest’oggi un rialzo di quasi il 7,5% dopo che la banca d’affari Morgan Stanley Dean Witter ne ha aumentato il rating da “Neutral” a “Outperform”.(Vedi articolo WSI delle 14:08)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(UIS) Unisys Corporation 21,862,800 11.000 -3.125 -22.12%;

(T) AT&T Corp. 16,796,300 33.875 +0.688 +2.07%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 15,448,200 28.250 +0.469 +1.69%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 13,796,300 63.375 -2.625 -3.98%;

(PFE) Pfizer Inc 11,804,700 44.625 -1.469 -3.19%;

(MOT) Motorola, Inc. 11,637,600 37.500 -0.625 -1.64%;

(AOL) America Online, Inc. 11,037,900 60.188 -2.813 -4.46%;

(GE) General Electric Company 10,607,900 52.688 -1.000 -1.86%;

(GMH) Hughes Electronics Corporation 8,613,300 30.188 -1.063 -3.40%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 8,613,300 24.188 +0.563 +2.38%.

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 28,367,300 78.375 +0.188 +0.24%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 25,869,500 67.563 -2.063 -2.96%;

(DELL) Dell Computer Corporation 21,934,300 53.313 -0.250 -0.47%;

(INTC) Intel Corporation 20,841,400 143.625 -2.688 -1.84%;

(CMRC) Commerce One, Inc. 17,544,700 67.094 +2.719 +4.22%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 16,100,800 47.000 +0.500 +1.08%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 14,100,800 112.250 -3.563 -3.08%;

(ORCL) Oracle Corporation 12,736,400 74.906 -1.219 -1.60%;

(DCGN) DCGN 12,455,400 25.625 +7.625 +42.36%;

(CMTN) Copper Mountain Networks, Inc. 12,296,500 95.813 -27.875 -22.54%.