WALL STREET CHIUDE IN MEZZO A UN INCUBO

19 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tutte le borse americane chiudono in rosso. Il tabellone elettronico del Nasdaq sfiora una cessione del 3% sulla caduta del settore tecnologico. Una valanga di realizzi di profitto, aspettando i bilanci di Ibm.

Il Nasdaq ha chiuso a 4055,63 (-2,91%), il Dow Jones ha chiuso a 10696,08 (-0,41%), l’S&P 500 a 1482,07 (-0,78%) e il Russell 2000 a 527,86 (-1,57%).

Gli investitori hanno accolto con disappunto i risultati trimestrali di Microsoft e Apple ma la reazione e’ ancora stata particolarmente violenta: la societa’ di Bill Gates ha infatti battuto, seppur in breve misura, le stime degli analisti per quanto riguarda gli utili e le uniche incertezze riguardano i fatturati.

Questo e’ bastato perche’ S.C. Cowen abbassasse, unica tra le grandi firme di Wall Street, il rating Microsoft.

L’effetto Microsoft non basta tuttavia a spiegare il nervosismo dei mercati e l’andamento della seduta. A togliere il sonno a Wall Street sono ancora una volta i tassi d’interesse.

Segnali di un rallentamento dell’economia ci sono stati; l’inflazione – se si esclude l’effetto dovuto al ‘caro petrolio’ – rimane fredda, ma se la Federal Reserve sia convinta di aver terminato il proprio lavoro rimane un mistero.

Alan Greenspan, il presidente della Federal Reserve, interverra’ domattina alle 10 (ora di New York) al Congresso Usa e dalle sue parole i mercati cercheranno di trarre indicazione sugli orientamenti di politica monetaria.

Ovvero se, dopo sei strette consecutive negli ultimi dodici mesi, la Banca centrale abbia intenzione di aumentare ancora il costo del denaro per frenare la crescita economica.

Questa, secondo autorevoli osservatori, e’ la chiave di volta: se la Fed schiaccia ancora sul freno, gli eccellenti risultati delle aziende nel secondo trimestre non sono destinati a durare e quindi si abbassa il prezzo che gli investitori sono disposti a pagare per i titoli.

Sui listini in generale si sono mossi in controtendenza tabacco, auto, alimentare, media e bancario.

Perdite su petrolifero, brokeraggio, software, prodotti medicali, giocattoli, semiconduttori, Internet e biotecnologie.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore dei software, Veritas Software (VRTS), la societa’ per l’archiviazione dati, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 13 centesimi per azione, superiore alle aspettative del mercato. Gli analisti di Wall Street prevedevano un utile di 12 centesimi per azione. Il titolo Veritas ha perso il 13%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:10 e delle 8:03)

Nel settore tecnologico, Rambus Inc. (RMBS), la societa’ di memorie per computer, ha riportato per il suo terzo trimestre fiscale un utile di 4 centesimi per azione, in linea con le aspettative di Wall Street. Il titolo Rambus ha perso poco piu’ del 6,5%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:12 e delle 8:03)

Nel settore informatico, Microsoft (MSFT), la piu’ grande softwarehouse del mondo, ha chiuso il suo quarto trimestre fiscale con un utile di 44 centesimi, superiore di due centesimi alle stime degli analisti. Il titolo Microsoft ha perso il 7%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:15 e delle 8:03)

Nel settore dei semiconduttori, Intel Corp. (INTC), leader mondiale di microprocessori, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 50 centesimi per azione, pari a un dollaro prima del frazionamento azionario. Le aspettative di mercato erano di $0,98 per azione (dato precedente allo split). Il titolo Intel ha chiuso la giornata di contrattazioni con una perdita dei quasi il 3%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:20 e delle 8:03)

Nel settore informatico, Apple Computer (AAPL) ha riportato per il suo terzo trimestre fiscale un utile di 45 centesimi per azione, battendo per un centesimo le aspettative del mercato. Il titolo Apple ha perso quasi l’ 8,5%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 16:36 e delle 8:03)

Nel settore Internet, DoubleClick Inc. (DCLK), la prima societa’ pubblicitaria della Rete, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 18 centesimi per azione. Il titolo DoubleClick ha perso il 7,5%.(Vedi articoli WSI del 18 luglio 2000 delle 17:05 e delle delle 8:03)

Nel settore dei semiconduttori, Broadcom Corp. (BRCM), la societa’ che sviluppa microprocessori per le telecomunicazioni, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 22 centesimi ad azione, in rialzo rispetto allo stesso periodo del 1999 grazie alla forte crescita delle vendite. Le aspettative degli analisti erano di 19 centesimi per azione. Il titolo ha perso il 6%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore dei software, Commerce One (CMRC) ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 10 centesimi per azione, rispetto ai 13 centesimi previsti dagli analisti. Il titolo ha segnato un ribasso superiore al 15%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore delle apparecchiature medicali, Boston Scientific (BSX) ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 30 centesimi per azione battendo le aspettative per 2 centesimi. Il titolo ha perso poco piu’ del 27%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore tecnologico, Compuware (CPWR) ha riportato per il primo trimestre del suo anno fiscale un utile di 9 centesimi per azione. Il titolo ha perso il 4%.(Vedi articolo WSI delle 8:03)

Nel settore alimentare, Coca-Cola (KO) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 44 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative del mercato per tre centesimi. Il titolo ha guadagnato quasi il 4%.(Vedi articoli WSI delle 8:07 e delle 9:00)

Nel settore del trasporto aereo, United Airlines (UAL) ha riportato per il secondo trimestre utili operativi di $3,47 per azione, battendo le aspettative di Wall Street. Gli analisti avevano previsto un utile operativo di $3,24 per azione. Il titolo United ha perso il 10%.(Vedi articoli WSI delle 8:15 e delle 9:00)

Nel settore finanziario, Citigroup Inc (C), il primo gruppo mondiale di servizi finanziari, ha registrato per il secondo trimestre un utile in rialzo del 23% sull’anno. La societa’ ha chiuso il trimestre appena concluso con un utile di 87 centesimi per azione. Le aspettative erano di 83 centesimi per azione. Di oggi anche la notizia dell’intesa di cooperazione tra Citigroup e America Online (AOL). I servizi bancari e finanziari online di Citigroup saranno da ora disponibili per i 27 milioni di utenti del primo fornitore di accesso a Internet. Il titolo Citigroup ha guadagnato l’ 1,75%, mentre Aol ha perso il 2,25%.(Vedi articolo WSI delle 8:20 e delle 13:13)

Nel settore dell’informazione, CNET Networks (CNET), un servizio di informazione specializzata nell’high-tech, ha concluso le trattative per l’acquisto di Ziff-Davis (ZD), casa editrice leader nelle riviste di computer. Il titolo CNET ha perso piu’ dell’ 8%, mentre il titolo Ziff-Davis ha guadagnato il 17,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:22)

Nel settore delle infrastrutture per database, EMC (EMC) ha chiuso il secondo trimestre con un utile in rialzo del 50% grazie alla forte crescita del fatturato. La societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile di $429 milioni, pari a 19 centesimi per azione. Gli analisti avevano previsto un utile di 17 centesimi. Il titolo EMC ha guadagnato poco piu’ del 5%.(Vedi articoli WSI delle 8:30 e delle 9:00)

Nel settore aerospaziale, Boeing (BA) ha riportato per il secondo trimestre un utile di 71 cenetsimi per azione, al di sopra delle aspettative di Wall Street. Gli analisti avevano previsto un utile di 66 centesimi per azione. Il titolo Boeing ha guadagnato il 2%.(Vedi articoli WSI delle 8:35 e delle 9:00)

Nel settore delle telecomunicazioni, Qwest Communications (Q) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di $7,2 milioni, pari a un centesimo per azione. L’anno precedente gli utili si erano attestati a $18,5 milioni, o 2 centesimi per azione. Il titolo Qwest ha chiuso la giornata di contrattazioni praticamente invariato.(Vedi articoli WSI delle 8:43 e delle 9:00)

Nel settore della telefonia mobile, Motorola (MOT), societa’ leader nei microprocessori dedicati e secondo produttore mondiale di telefonini, ha chiuso le trattative per l’acquisizione della divisione network di Zenith Electronic Corporation (ZETHQ). Il titolo Motorola ha perso il 2%, mentre il titolo Zenith Electronic ha perso quasi il 6%.(Vedi articolo WSI delle 8:56)

Nel settore automobilistico, Ford Motor (F), il secondo gruppo automobilistico al mondo, ha dichiarato per il secondo trimestre un utile operativo di $2,07 per azione, al di sopra delle aspettative di Wall Street per 12 centesimi. Compresi gli oneri straordinari, la societa’ ha registrato una perdita di $577 milioni. Il titolo Ford ha perso piu’ dell’ 1%.(Vedi articoli WSI delle 9:00 e delle 9:05)

Sempre nel settore automobilistico, Fiat (FIA), il sesto costruttore mondiale, rischia di dover restituire 32 miliardi di lire (circa $15 milioni) ricevuti dal governo italiano a titolo di incentivo per la costruzione di una linea di assemblaggio per i veicoli commerciali Iveco. Il titolo Fiat ha guadagnato quasi l’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 9:08)

Nel settore finanziario, Chase Manhattan Bank (CMB), il terzo gruppo bancario americano, ha riportato un utile di 85 centesimi per azione, in ribasso del 22%. Le aspettative erano di 83 centesimi per azione. Il titolo Chase ha perso quasi lo 0,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore bancario, Bank One (ONE), il quinto gruppo americano, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di $1,27 miliardi, pari a $1,11 per azione. Esclusi gli oneri straordinari gli utili si sono attestati a 55 centesimi per azione, al di sotto dei 64 centesimi previsti dagli analisti di First Call/Thomson Financial. Il titolo Bank One ha guadagnato poco piu’ dell’ 8%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore finanziario, E*Trade (EGRP), il broker online americano, ha chiuso il terzo trimestre del suo anno fiscale con un utile di 2 centesimi per azione. Gli analisti avevano previsto una perdita di 1 centesimo per azione. Il titolo E*Trade ha perso quasi lo 0,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore dell’elettronica, Tyco International (TYC), il primo produttore al mondo di componentistica per l’elettronica (connettori), ha registrato per il terzo trimestre del suo anno fiscale un utile in rialzo del 42%. Gli utili operativi si sono attestati a 58 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per un centesimo. Il titolo Tyco ha perso quasi l’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore del trasporto aereo, American Airlines (AMR) ha chiuso il secondo trimestre con un utile di $1,75 per azione, in rialzo del 32% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli analisti di First Call/Thomson Financial avevano previsto un utile di $1,57 per azione. Il titolo American Airlines ha perso il 7%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Sempre nel settore del trasporto aereo, US Airways (U) ha registrato per il secondo trimestre un utile di $1,17 centesimi per azione, pari a $80 milioni. Il fatturato si e’ attestato a $2,4 miliardi. Il titolo ha perso quasi il 3%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore alimentare, Nabisco Holdings (NA), la prima societa’ americana di prodotti da forno confezionati, ha annunciato che gli utili del secondo trimestre hanno registrato una crescita del 29% sull’anno. La societa’ ha chiuso il trimestre con un utile di 37 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per 4 centesimi. Il titolo NA ha guadagnato quasi lo 0,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Sempre nel settore alimentare, Nabisco Group (NGH), la societa’ che possiede l’81% di Nabisco Holdings, ha chiuso il secondo trimestre un utile di 23 centesimi per azione, in rialzo del 28% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le aspettative erano di 22 centesimi per azione. Il titolo Nabisco ha perso quasi l’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore dell’editoria, McGraw-Hill (MHP) ha registrato per il secondo trimestre un rialzo del 20% negli utili. La societa’ ha chiuso il trimestre con un utile di 55 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per 3 centesimi. Il titolo McGraw-Hill ha chiuso la seduta di contrattazioni praticamente invariato.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Nel settore della biotecnologia, Incyte Genomics (INCY) ha registrato nel secondo trimestre una perdita di 21 centesimi per azione, nettamente inferiori alle attese del mercato grazie a un rialzo del 21% nel fatturato. Gli analisti aveva previsto una perdita di 39 centesimi. Il titolo Incyte Genomics ha perso quasi l’ 1,5%.(Vedi articolo WSI delle 9:00)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(UIS) Unisys Corporation 13,768,200 10.250 -0.750 -6.82% ;

(TYC) Tyco International Ltd. 13,465,700 53.438 -0.438 -0.81% ;

(TMX) Telefonos de Mexico, S.A. de C.V. 12,636,100 56.000 -6.625 -10.58% ;

(BSX) Boston Scientific Corporation 12,322,300 18.750 -7.000 -27.18% ;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 11,924,100 27.375 -1.000 -3.52% ;

(EMC) EMC Corporation 11,549,900 82.625 +4.063 +5.17% ;

(ONE) BANK ONE CORPORATION 11,467,700 32.438 +2.438 +8.13% ;

(AOL) America Online, Inc. 10,537,000 59.375 -1.375 -2.26% ;

(PFE) Pfizer Inc 10,285,800 44.938 +0.063 +0.14% ;

(T) AT&T Corp. 9,949,500 33.875 -0.500 -1.45%.

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 64,363,500 72.938 -5.563 -7.09%;

(INTC) Intel Corporation 32,712,200 138.938 -4.063 -2.84%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 21,869,300 66.813 -0.438 -0.65%;

(VRTS) VERITAS Software Corporation 21,756,000 110.938 -16.625 -13.03%;

(CMRC) Commerce One, Inc. 18,007,500 56.500 -10.063 -15.12%;

(ORCL) Oracle Corporation 13,809,700 73.750 -0.438 -0.59%;

(GENU) Genuity Inc. 13,292,900 9.781 +0.719 +7.93%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 13,996,300 107.000 -4.313 -3.87%;

(STLW) Stratos Lightwave, Inc. 12,019,400 41.063 +6.500 +18.81%;

(DELL) Dell Computer Corporation 12,787,000 50.938 -2.250 -4.23%.