Wall Street cauta punta su tech e finanziari

12 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Wall Street taglia il traguardo di metà seduta con gli indici a due velocità. Gli investitori stanno dando fiducia al comparto tecnologico e quello finanziario in attesa di conti di Intel, previsti per questa sera a mercati chiusi, e JP Morgan, che invece svelerà il bilancio mercoledì prima dell’opening bell. Per il resto il sentiment resta cauto anche in prospettiva della pubblicazione dei verbali del Fomc relativi alla riunione dello scorso 21 settembre, prevista per le 14.00 ora locale (20.00 ora italiana). Dai Minutes si tenterà di carpire qualche informazione sull’orientamento futuro della Fedderal Reserve soprattutto in materia di misure di stimolo all’economia. Resta sullo sfondo il disappunto per i rumors di stampa secondo cui la People Bank of China avrebbe alzato temporaneamente i requisiti di riserva di sei grandi banche per gestire la liquidità e far fronte alle pressioni inflazionistiche. Se la notizia venisse confermata potrebbero risentirne soprattutto le compagnie che fanno molto affidamento sulla domanda di prodotti dalla Cina. Intanto prosegue l’intensa attività di mergers & acquisition a testimonianza della vivacità e della disponibilità di cassa di numerose società. Oggi è stata la volta di Pfizer, che ha annunciato l’acquisto della King Pharmaceutical, mentre Avon è al centro di speculazioni che la vedono nel mirino di L’Oreal. Limature per l’S&P500 -0,15% e il Dow Jones -0,30%, mentre il Nasdaq si tiene a galla con un guadagno dello 0,19%.