WALL ST: TORNA IL DENARO DOPO LA DEBACLE DI IERI

24 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la debacle di ieri torna il denaro a Wall Street e lo fa proprio dove ieri era scappato.

L’indice delle blue chip sta infatti attualmente registrando un forte rialzo di 55 punti a quota 11,172 punti.

Positiva anche la performance del tabellone elettronico in guadagno di 17 punti a quota 2,264 punti.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

A scuotere i mercati la dichiarazione di pochi minuti fa del senatore James Jeffords di abbandonare il partito repubblicano per aderire all’ala democratica.

La decisione avra’ forti riflessi sulla politica statunitense dato che cosi’ facendo Jeffords restituisce dopo 7 anni la maggiornanza al Senato
al partito democratico.

Tra poco verranno inoltre diffusi i dati relativi alla vendite delle case nuove nel mese di aprile.

Grande attenzione verra’ inoltre data all’intervento che il chiarman della Federal Reserve Alan Greenspan fara’ questa sera a chiusura dei mercati.

A muovere il mercato anche la notizia in bas alla quale Pride International (PDE – Nyse) ha stipulato un accordo per l’acquisizione di Marine Drilling (MRL – Nyse) per $2 miliardi.(Per maggiori informazioni verificare la sezione Rumors

che trovate sul menu in cima alla pagina)

Nel settore abbigliamento:

Gap (GPS – Nyse) guadagna il 2%. La banca d’affari Lehman Brothers ne ha aumentato il rating da “Buy” a “Strong Buy” e il target sul prezzo da $35 a $45 prevedendo che le vendite miglioreranno nella seconda meta’ dell’anno. Gli analisti di Lehman ritengono inoltre che il titolo beneficera’ del piano di espansione internazionale e di controllo delle spese.
(Vedi anche PREBORSA: GAP +4% SU UPGRADE LEHMAN)

Nel settoria media:

News Corp. (NWS – Nyse) ha perso qualche punto in Australia sulle voci che EchoStar Communications (DISH – Nasdaq) sta preparando un’offerta per impedire che la societa’ del migliardario Rupert Murdoch si impossessi di Hughes Electronics (GMH – Nyse), la societa’ satellitare controllata da General Motors (GM – Nyse). Il titolo NWS perde oltre il 3%.
(Vedi anche TLC: ECHOSTAR CONTRO MURDOCH SU OFFERTA HUGHES)

Nel settore petrolifero:

Pride International (PDE – Nyse) ha annunciato un accordo per l’acquisizione di Marine Drilling (MRL – Nyse) per $2 miliardi. L’operazione crea un colosso del settore della trivellazione petrolifera. Il titolo PDE perde piu’ dell’ 11%, mentre MRL guadagna quasi il 3%.(Per maggiori informazioni verificare la sezione Rumors

che trovate sul menu in cima alla pagina)

Nel settore biotech:

Genome Therapeutics (GENE – Nasdaq) e’ in rialzo di quasi il 15%. Il titolo ha registrato nella seduta di mercoledi’ un rialzo del 42% dopo che Ladenburg Thalmann ne ha alzato il rating a “Strong Buy”, attribuendo un target sul prezzo di $84 sui 12 mesi.

Nel settore telecomunicazioni:

Rick Justice, vice direttore generale per le vendite globali di Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), ha detto in un’intervista con l’agenzia di stampa reuters che e’ improbabile che il leader mondiale di infrastrutture per le telecomunicazioni e i network possa ripetere i risultati disastrosi del primo trimestre 2001, il suo terzo fiscale, quando ha riportato la sua prima e unica perdita trimestrale. Il titolo CSCO guadagna l’ 1,75%.
(Vedi anche CISCO: IL PEGGIO E’ ORMAI ALLE SPALLE)