Veterano Wall Street: Bitcoin renderà più della Borsa USA

23 Maggio 2019, di Daniele Chicca

Nonostante la volatilità del Bitcoin, il CEO e fondatore di Morgan Creek Digital, uno dei più navigati finanzieri a Wall Street, è convinto nelle potenzialità della prima valuta digitale per capitalizzazione.

Se ci si basa su quanto riferito oggi all’emittente CNBC, Mark Yusko, un veterano dell’industria dei fondi hedge, ritiene che il Bitcoin sia una scommessa in grado di offrire ritorni da investimento superiori a quelli dell’azionario Usa.

È un asset che non dovrebbe mancare nei portafogli di investimento, secondo Yusko, perché consente di diversificare. “È un grande strumento di diversificazione“, ha spiegato il manager ai microfoni della televisione americana.

Da gennaio in meno di sei mesi l’andamento del prezzo del Bitcoin sui mercati sembra dargli ragione. Il valore della criptovaluta è salito di più del 100% nel 2019, facendo meglio non soltanto dell’indice S&P 500 – i paniere allargato della Borsa Usa – ma anche della maggior parte delle altre Borse mondiali.

Il CEO sembrava aver previsto tutto. A dicembre dell’anno scorso ha infatti proposto pubblicamente a chiunque – singolo investitore o istituto – avesse il coraggio di fare con lui una scommessa da 1 milione di dollari. Secondo Yusko nell’arco di dieci anni la performance a lungo termine dei Bitcoin sarebbe stata più positiva dell’indice di Borsa. Nessuno ha accettato la sfida per paura che il Bitcoin perda valore anziché guadagnarlo nel corso del tempo.