Ventata d’ottimismo sulle borse europee

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata di sole nel vecchio continente, con le maggiori piazze europee tinte di verde grazie soprattutto all’exploit del settore auto spinto dai conti brillanti di Daimler. Freccia all’insù anche per gli altri comparti, specialmente gli energetici sul recupero del prezzo del petrolio. Buone nuove anche dal fronte macro, con lo Zew tedesco che ha battuto le attese degli analisti. L’Europa risulta ben intonata visto poi l’andamento al rialzo di Wall Street, sostenuta da una serie di trimestrali nel complesso migliori delle attese. Tra le maggiori ricordiamo Goldman Sachs, J&J, Harley-Davidson e Coca-Cola. In attesa della delegazione UE-Fmi che domani dovrebbe avviare le consultazioni per l’adozione del piano di salvataggio da parte della Grecia, si è registrato un nuovo massimo del differenziale sul rendimento dei titoli decennali del paese ellenico e del Bund tedesco a 476 punti. Oggi la Penisola ellenica ha collocato con successo 1,95 mld di euro di titoli di Stato a 13 settimane. Da segnalare poi la decisione del Fondo Monetario Internazionale di ridurre le stime sulle svalutazioni delle banche dall’inizio della crisi fino a fine 2010 a 2.300 miliardi di dollari rispetto ai 2.800 miliardi di dollari indicati in precedenza. Lo si legge nel Global Financial Stability Report del Fondo, nel quale si specifica che circa 1.500 mld sarebbero già stati contabilizzati dal sistema bancario. Restano i timori per la sostenibilità dei debiti sovrani. In flessione l’euro con il cross a 1,3447 mentre il Wti vale 84,32 usd/bar e l’oro 1.139 usd/oncia. Bruxelles ha chiuso con un rialzo dello 0,33% a 2676,69 punti, Zurigo con un incremento dello 0,99% a 6870,81 punti, Parigi con un vantaggio dell’1,35% a 4023,91 punti ed Amsterdam con un progresso dell’1,69% a 354,47 punti. Bene anche Francoforte +1,59% a 6260,17 punti, Londra +0,96% a 5782,99 punti e Madrid +0,78% a quota 11287,1.