Venezuela vuole espropriare imprese private

6 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

CARACAS (WSI) – Se le imprese private non rispetteranno la legge sui prezzi equi, il governo del Venezuela ne assumerà il controllo. Se il presidente Nicolas Maduro metterà in pratica la minaccia, i venezuelani troveranno scaffali vuoti ad attenderli nei supermercati e negozi del Paese.

Maduro ha minacciato di espriopare le aziende private che non rispetteranno le norme sui prezzi imposte dal nuovo “Fair Prices Act”. “Ho lanciato un appello per l’auto regolamentazione dei prodotti e dei prezzi”.

Le società hanno tempo fino a lunedì, altrimenti “prenderò misure drastiche”, ha annunciato l’erede di Chavez. Questo l’ultimatum senza appello delle autorità. Maduro fa sul serio quando dice che passerà all’azione, ovvero all’esproprio delle” aziende della borghesia”.

Per avere un’idea della tensione che si è venuta a creare nel paese sudamericano, di recente un imprenditore è stato arrestato al confine con la Colombia. Rischia 14 anni di carcere per traffico di prodotti al consumo.