Vecchio Continente sorride a BCE e Trichet

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Chiusura in territorio positivo per le principali piazze del Vecchio continente nel giorno in cui BCE e BOE hanno deciso di lasciare i tassi d’interesse invariati rispettivamente all’1% e allo 0,5%. Quindi nessuna sorpresa ha turbato il buon avvio e le aspettative degli analisti che avevano preannunciato queste mosse. Sulle borse europee oggi ha prevalso l’ottimismo fin dall’avvio di giornata, ottimismo con cui gli investitori del Vecchio Continente hanno continuato ad acquistare anche al giro di boa. A sostenere ancora di più gli animi ci ha poi pensato il presidente delle Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet che, nella consueta conferenza stampa che segue l’annuncio dei tassi d’interesse, ha dichiarato: “Abbiamo deciso di lasciare invariati i tassi perche li consideriamo a livello appropriato.” Trichet, inoltre si è compaiaciuto della pubblicazione degli stress test delle banche alla fine del mese, visto che questi serviranno a ridare fiducia ai mercati. Il numero uno dell’istituto centrale europeo ha poi aggiunto: “Continuamo a seguire da vicino i dati macro: l’inflazione rimane sotto controllo, e in linea, se non al di sotto, delle nostre previsioni. Nel 2010, la ripresa economica continua anche se la non si può considerare stabile me è soggetta a sbalzi”. Dal fronte macro buone notizie per il mercato del lavoro a stelle e strisce dove le richieste di sussidi alla disoccupazione hanno evidenziato un calo delle domande maggiore di quanto previsto dagli analisti. Sul mercato valutario, l’euro supera il biglietto verde cambio eur/usd sta trattando esattamente a 1,2661 in rialzo dello 0,26% dopo aver registrato massimi di 1,2702 USD. In rialzo il prezzo del petrolio. Il Wti scambia 74,66 dollari al barile dopo che le statistiche settimanali a stelle e strisce sulle scorte di petrolio hanno evidenziato un calo di greggio ed una salita di benzine e distillati. L’oro risulta in ribasso a 1.192 dollari l’oncia. Bruxelles ha chiuso con un rialzo dell’ 1,66% a 2455,99 punti, Zurigo con un incremento dello 0,93% a 6155,72 punti, Parigi con un vantaggio dell’1,57% a 3538,25 punti ed Amsterdam con un progresso dell’1,59% a 322,62 punti. Bene anche Francoforte +0,71% a 6035,66 punti, Londra +1,81% a 5105,45 punti e Madrid +0,93% a quota 10080,5.