Vecchio Continente, il verde è brillante a metà seduta

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Verde intenso, al giro di boa, per le principali borse del Vecchio Continente che, già partite di buon umore stamani , vedono gli investitori continentali concentrati sugli acquisti. Anche d’oltreoceano giungono segnali di fiducia con i future USA, che in lieve rialzo preannunciano un opening bell intonata. Intanto, la Grecia rimane sotto i riflettori: stamane il Wall Street Journal riportava la notizia che il Governo di Atene potrebbe aver bisogno di 80 miliardi di euro per il suo salvataggio. Lo avrebbe detto il presidente della Bundesbank, Axel Weber, durante una riunione. Secondo il numero uno della Bundesbank, il debito greco starebbe peggiorando. Domani una delegazione UE-Fmi dovrebbe avviare le consultazione per l’adozione del piano di salvataggio. La Penisola ellenica ha collocato con successo 1,95 mld di euro di titoli di Stato a 13 settimane. Dal fronte macro, scendono dell’1,5% i prezzi alla produzione in Germania nel mese di marzo rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Sempre dalla Germania buone notizie per lo Zew tedesco che è migliorato sensibilmente, rispetto il mese precedente battendo le attese degli analisti. L’agenda degli Stati Uniti di questo pomeriggio non riporta, invece, dati congiunturali di particolare importanza. A beneficire del miglioramento dello Zew anche la moneta unica che riacciuffa quota 1,35 USD dopo un avvio giornata decisamente dimesso. Bruxelles prosegue con un rialzo dello 0,57% a 2683,12 punti, Zurigo con un incremento dello 1,19% a 6884,79 punti, Parigi con un vantaggio dell’1,26% a 4020,52 punti ed Amsterdam con un progresso dell’1,42% a 353,53 punti. Bene anche Francoforte +1,39% a 6247,79 punti, Londra +0,84% a 5775,92 punti e Madrid +1% a quota 11311,2.