Usa: sussidi di disoccupazione in rialzo

30 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il numero di lavoratori americani che per la prima volta hanno fatto richiesta per ottenere i sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti è cresciuto per la terza volta in quattro settimane, segnale che i progressi del mercato del lavoro sono solo lenti e che l’occupazione procede con alti e bassi.

Secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro, nella settimana conclusa il 25 maggio, le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione sono cresciute di 10.000 unità a 354.000. Gli analisti attendevano un dato in calo a 340.000 unità. Il dato della settimana precedente è stato rivisto al rialzo da 340.000 a 344.000 unità.

La media delle quattro settimane, più attendibile in quanto non soggetta alle fluttuazioni del mercato, è cresciuta di 6.750 unità, a quota 347.250. Il dato, che si è allontanato minimi in cinque anni, resta al di sotto delle 400.000 unità, soglia che secondo gli analisti segnala una fase di stallo.

Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono sussidi di disoccupazione per più di una settimana – relativo alla settimana terminata il 18 maggio, l’ultima per la quale è disponibile il dato – è salita di 63.000 a 2.986.000 unità. Il tasso di disoccupazione per i lavoratori con assicurazione è rimasto invariato al 2,3 per cento. (TMNews)