Usa: sussidi di disoccupazione in rialzo a 309.000, ben meglio attese

19 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nella settimana terminata il 14 settembre, il numero dei lavoratori degli Stati Uniti che hanno fatto richiesta per la prima volta per ricevere i sussidi di disoccupazione è salito di 15.000 unità, a 309.000 unità, a un valore che si aggira al minimo dall’autunno del 2007.

Il dato è stato decisamente migliore rispetto al consensus, visto che gli analisti di Briefing avevano previsto un incremento a 340.000 unità contro i 294.000 della settimana precidente (dato rivisto lievemente al rialzo dai 292.000 inizialmente resi noti).

Tuttavia un funzionario del dipartimento del Lavoro americano ha precisato che gli stati americani della California e del Nevada hanno apportato cambiamenti ai propri sistemi di computer all’inizio di settembre, e tale situazione potrebbe aver rinviato la registrazione delle richieste di sussidi presentate da alcuni lavoratori. Il dato potrebbe dunque puntare verso l’alto nell’arco delle prossime settimane.

Il numero complessivo di lavoratori che continua a beneficiare dei sussidi, nella settimana terminata il 7 settembre, è stato di 2,787 milioni, contro i 2.880.000 attesi e i 2.815.000 della settimana precedente.

La media delle richieste dei sussidi delle ultime quattro settimane, un indicatore più attendibile in quanto non soggetto alla volatilità dei mercati, è calata di 7.000 unità a 314.750, al valore più basso dall’ottobre del 2007.