Usa: richieste sussidi disoccupazione scendono a 346.000 unità

6 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Indicazioni positive dal mercato del lavoro Usa, alla vigilia dell’appuntamento cruciale, quello del rapporto sull’occupazione degli Stati Uniti nel mese di maggio. Il rapporto potrebbe alimentare o smorzare, a seconda dell’esito, le speculazioni su una imminente exit strategy della Fed dalle manovre di quantitative easing.

Nella settimana terminata il 1° giugno, il numero dei lavoratori degli Stati Uniti che ha fatto richiesta per la prima volta per ricevere i sussidi di disoccupazione è sceso di 11.000 unità a 346.000. Gli analisti avevano previsto un calo a 348.000 unità contro i 357.000 della settimana precedente (dato rivisto al rialzo dai 354.000 inizialmente reso noto).

Il numero complessivo di lavoratori che continua a beneficiare dei sussidi, nella settimana terminata il 25 maggio, ha registrato una flessione a 2.952.000 contro i 2.980.000 attesi e dai 3.004 milioni precedenti.

La media delle ultime quattro settimane, un indicatore più attendibile in quanto non soggetto alle oscillazioni settimanali, è salita però di 4.500 unità a quota 352.500, al massimo livello in sei settimane.