USA: PREZZI IMPORTAZIONI INVARIATI IN LUGLIO

10 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

I prezzi delle importazioni negli Stati Uniti sono rimasti invariati in luglio, ma l’effetto e’ dovuto soprattutto al settore petrolifero, in calo del 2,4% dopo il rimbalzo del 10% registrato in giugno.

I dati, diffusi questa mattina dal dipartimento del Lavoro Usa, indicano che – escludendo il petrolio – i prezzi sono aumentati dello 0,3% dopo l’incremento dello 0,1% registrato in giugno.

Calcolato su base annua, l’indice che misura i prezzi delle importazioni, sempre escludendo il comparto petrolifero, segna un aumento dell’1,6%, mentre l’indice generale rimbalza del 6,6%.