Usa: Pil IV trim. rivisto al rialzo a +2,6%

27 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nel quarto trimestre del 2013, il prodotto interno lordo degli Stati Uniti è cresciuto del 2,6%. E’ quanto ha reso noto il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, nella sua terza e ultima lettura del dato, rivisto al rialzo dal +2,4% della revisione precedente.

Gli analisti avevano previsto un rialzo del Pil tra il +2,6% e il +2,7%. Nell’intero 2013, il Pil americano è avanzato +1,9% rispetto al +2,8% dell’anno precedente.

Contestualmente sono state rese le richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione, scese a 311.000 da 321.000 unità (dato rivisto lievemente al rialzo rispetto a 320.000 inizialmente riportati), meglio delle 330.000 unità attese dal consensus.

La revisione al rialzo del Pil è da attribuire in particolare alla spesa per consumi, che ha segnato la crescita più sostenuta in tre anni, esattamente +3,3%, al massimo dall’ultimo trimestre del 2010.

Inflazione sotto controllo, con la componente core – escluse le componenti più volatili rappresentate dai prezzi dei beni alimentari ed energetici – in rialzo +1,3% su base annua.

Gli utili societari al lordo delle tasse sono aumentati +2,2%, contro +1,9% del trimestre precedente.