Usa: nuovi cantieri edili in calo -5,8% in marzo

17 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Arrivano nuovi segnali negativi dal settore immobiliare statunitense, con i nuovi cantieri edili che hanno accusato una flessione del 5,8% nel mese di marzo, facendo peggio delle stime.

Gli analisti puntavano in media su un dato pari a 700 mila unita’ create, che si confronta con le 654 mila registrate. Le cifre sono state pubblicate dal dipartimento del Commercio Usa.

I dati di febbraio sono stati ritoccati in ribasso a quota 694 mila da 698 mila.

Per quanto riguarda le licenze di costruzione, esse sono aumentate in area 747 mila dalle 715 mila (dato rivisto da 717 mila) del mese precedente. In questo caso le previsioni erano per un risultato di 710 mila.