Usa: fiducia consumatori cala a 61,1 punti in gennaio

31 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Notizie negative dal fronte della fiducia dei consumatori. Nel mese di gennaio, il dato stilato dal Conference Board è calato infatti a 61,1 punti, decisamente al di sotto dei 67 punti attesi dal consensus, e contro i 64,8 punti di dicembre.

Si tratta di una inversione di tendenza rispetto ai due mesi precedenti, quando l’indice della fiducia dei consumatori aveva puntato verso l’alto. “I recenti aumenti dei prezzi della benzina hanno contribuito probabilmente a far sentire i consumatori un po’ meno fiduciosi, nell’arco di questo mese”, ha commentato Lynn Franco, direttore della divisione di ricerca del Conference Board, l’istituto che compila il dato.

Di solito, l’economia degli Stati Uniti marcia a buon passo quando i dati relativi alla fiducia oscillano almeno attorno a quota 90, stando a quanto riporta il sito Marketwatch.com.