Usa: Donald Trump verso la rimozione dopo scontri al Congresso?

7 Gennaio 2021, di Mariangela Tessa

Dopo la giornata drammatica di ieri, in cui i sostenitori di Donald Trump, hanno preso d’assalto il Congresso Usa, nel giorno della certificazione della vittoria del nuovo presidente Joe Biden, inizia a circolare l’ipotesi di rimozione del presidente, in carica fino al 20 gennaio, invocare il 25/o emendamento.

Trump, che cosa prevede il Il 25/o emendamento

Il 25/o emendamento della Costituzione prevede che il vicepresidente prenda i poteri nel caso il presidente muoia, si dimetta o sia rimosso dal suo incarico.

A differenza dell’impeachment, dunque, consente di rimuovere il presidente senza che sia necessario elevare accuse precise.

Anche un crescente numero di leader repubblicani inizia a ritenere che Donald Trump dovrebbe essere rimosso prima del 20 gennaio. Lo riporta Cnn, secondo la quale quattro repubblicani ritengono il 25/o emendamento la strada migliore, mentre altri due opterebbero per l’impeachment. L’indiscrezioni mostra la crescente frustrazione del partito del presidente, già spaccato sulle accuse di Trump di brogli elettorali.

“Il presidente non è idoneo a rimanere in carica per i prossimi 14 giorni – ha scritto il il Washington Post – Ogni secondo in cui mantiene i vasti poteri propri della presidenza è una minaccia per l’ordine pubblico e la sicurezza nazionale. Il vicepresidente Pence dovrebbe immediatamente riunire il gabinetto per invocare il 25esimo emendamento, dichiarando che il signor Trump è ‘incapace di adempiere ai poteri e ai doveri del suo ufficio’. Il Congresso, a cui verrebbe chiesto di ratificare l’azione se Trump dovesse opporsi, dovrebbe farlo. Pence dovrebbe ricoprire la carica fino all’insediamento del presidente eletto Joe Biden il 20 gennaio”.

Certificata la vittoria di Biden

Dopo il ripristino dell’ordine, il Congresso ha ripreso i lavori intorno alle 2 di notte (ora italiana) per la proclamazione di Joe Biden. Bocciati tutti i ricorsi.

Pesante il bilancio finale: 4 morti

Pesanti i numeri che si registrano a fine giornata: quattro morti, tra cui una veterana dell’aeronautica, colpita da un agente in uniforme della polizia del Campidoglio con la sua arma di servizio, e 52 persone arrestate di cui 26 al Congresso. Dovranno rispondere di violazione del coprifuoco.

Intanto Twitter e Facebook hanno bloccato l’account del presidente uscente Donald Trump.