USA: COSTO DEL LAVORO +1% SECONDO TRIMESTRE

27 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice che misura il costo del lavoro negli Stati Uniti e’ aumentato dell’1% nel secondo trimestre, in linea con le aspettative di mercato.

Il dato, diffuso questa mattina dal dipartimento del Lavoro Usa, indica una battuta d’arresto ripsetto al primo trimestre dell’anno, quando l’indice aveva registrato un incremento del 1,4%, il piu’ forte dell’ultimo decennio.

Proiettato su base annua tuttavia, l’aumento comunicato oggi, indica che il costo del lavoro e’ aumentato del 4,4% negli ultimi 12 mesi.

Un valore vicino alla soglia massima del 4,6% registrata nel secondo trimestre del 1991.

Il dato sul costo del lavoro e’ fra quelli considerati piu’ importanti dalla Federal Reserve per la determinazione delle spinte inflazionistiche.