Usa, alert: vendite di case ai minimi di 9 mesi (-13,4%)

23 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Le vendite di case nuove sono inaspettatamente calate a 394 mila unita’ nel mese di luglio, ai minimi in nove mesi, fatto che alimenta il timore che un aumento dei tassi di interesse dei mutui possa rallentare la ripresa del mercato immobiliare.

I dati – diffusi dal Dipartimento del Commercio Usa – corrisponde a un calo del 13,4%, toccando il minimo dallo scorso ottobre e si confrontano con le 455 mila case vendute nel mese di giugno, cifra rivista al ribasso da 497 mila.

Le attese degli analisti erano in media per 485 mila unita’.

Nonostante il brusco calo, su base annuale il dato è ancora in rialzo del 6,8% rispetto a luglio 2012. Le case nuove disponibili per la vendita erano 171.000 e servirebbero 5,2 mesi per esaurirle completamente. In lieve calo (-0,5%) il prezzo mediano delle case nuove, sceso a 257.200 dollari.