USA, a settembre leading indicator in linea con attese

21 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In rialzo dello 0,3% il superindice USA relativo al mese di settembre rispetto al +0,1% di agosto e al +0,2% di luglio. Il dato, comunicato dal Conference Board degli Stati Uniti, risulta in linea con le attese degli analisti. L’indice coincidente nello stesso periodo è rimasto invariato come ad agosto e dopo il +0,1% di luglio. L’indice differito ha segnato un incremento dello 0,4% dopo il +0,1% del mese precedente e il +0,4% di luglio. Secondo Ataman Ozyildirim, economista del Conference Board, il “LEI rimane improntato al rialzo, ma con una crescita più lenta a partire dalla metà del 2009. Non vi è alcuna indicazione di una ricaduta in recessione fino alla fine dell’anno”. Per il collega Ken Goldstein, invece, “la recessione è terminata ufficialmente, anche se l’economia è lenta e non ha slancio. Il LEI suggerisce piccoli cambiamenti nelle condizioni economiche per il periodo delle vacanze o nei primi mesi del 2011”.