Unieuro punta a mille punti vendita e piazza Affari entro 5 anni

22 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Punti vendita più che raddoppiati e sbarco in Borsa. Sono questi gli obiettivi di Unieuro per i prossimi cinque anni annunciati da Giancarlo Nicosanti Monterastelli, Amministratore Delegato di Sgm Distribuzione, colosso forlivese della distribuzione che controlla il brand Unieuro in un’intervista alla Stampa .

“Oggi contiamo 443 punti vendita con l’unico brand Unieuro (rilanciato solo 12 mesi fa) e facciamo della prossimità e della vicinanza al cliente uno dei pilastri della nostra value proposition, puntiamo sulla prossimità e sogno un futuro prossimo con mille punti vendita. Le prospettive dipenderanno anche dalle decisioni del nostro socio di maggioranza, attualmente impegnato in uno scenario dual track che prevede la vendita dell’azienda a un altro fondo o la quotazione in Borsa” si legge nel quotidiano torinese.

Va ricordato che Sgm ha acquisito il brand Unieuro nel 2013 ed è stato rilanciato a giugno 2014. “Un’operazione di re-branding senza precedenti, in soli 4 mesi abbiamo cambiato le insegne di oltre 400 punti vendita in tutta Italia, lanciato il nuovo sito Unieuro.it e integrato tutti i processi e le operations aziendali” spiega Nicosanti alla Stampa, specificando che a un anno esatto dal rilancio “siamo riusciti a riportare a reddito circa la metà dei negozi della vecchia rete Unieuro e abbiamo dimezzato i contratti di solidarietà fra i lavoratori della catena acquisita. Nell’anno fiscale 2014, che per noi termina il 28 febbraio 2015, il fatturato complessivo delle due aziende è cresciuto a 1,397 miliardi con un Ebitda al record storico di 57 milioni”.

Sul fronte della compagine azionaria, va ricordato che il 70% di Sgm appartiene al fondo di private equity Rhone Capital, il 15% alla famiglia Silvestrini e il 15% a Dixons Retail. (mt)