Una decina di anziane over 60 blocca sede di Bank of America

10 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – In tempi di crisi, la piu’ grave dai tempi della Grande Depressione, succede anche che una dozzina di anziane over 60 blocchino una sede di Bank of America a San Francisco senza riccorrere alla forza. Vogliono che l’istituto di credito paghi tasse piu’ alte, pretendono commissioni piu’ basse e stop ai pignoramenti.

Lo riporta l’emittente CBS, secondo cui l’eta’ delle manifestanti geriatriche va dai 69 agli 82 anni. Il ristretto gruppo di ribelli, che si fa chiamare “Wild Old Women”, e’ riuscito in qualcosa di cui nemmeno i manifestanti giovani e in salute dei movimenti Occupy sparsi per il mondo sono stati capaci. E ci e’ riuscito senza fare uso della forza.

Munite di maschere di ossigeno e sedie a rotelle, prima si sono accampate fuori dalla sede di Bernal Heights della banca californiana, sfoggiando cartelli in cui veniva lanciato un appello per “occupare la banca”. Se questo era l’obiettivo, il ristretto gruppo di vecchiette e’ riuscito nell’impresa almeno a meta’.

Mentre i manifestanti avevano chiarito di non avere intenzione (e forse nemmeno le forze) di fare incursione nella banca, le manifestanti “selvagge” hanno costretto i funzionari di Bank of America a serrare le porte e chiudersi dentro l’edificio. E’ bastato veder avanzare il gruppo di manifestanti over 60, che a passo lento stava procedendo verso l’ingresso, per spingere i responsabili della sede ad abbassare i battenti.

“Ce l’abbiamo con le banche per come si stanno comportando, in particolare nel nostro quartiere e nelle aree vicine: stanno espellendo gente dalle loro case”, precludendo la possibilita’ del riscatto dell’ipoteca.

“Ce l’abbiamo con le banche perche’ stanno alzando il costo delle commissioni e i tassi di interesse, che colpiscono in particolare gli anziani che hanno un reddito fisso spesso molto basso”.