UN PRESIDENTE PROVVISORIO PER LA SIEMENS

20 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Berlino, 20 apr – Occupa le prime pagine dei giornali tedeschi la notizia delle dimissioni di Heinrich Von Pierer, presidente di Siemens, che il 25 aprile lascerà la guida del gruppo da tempo al centro di un terremoto giudiziario per diversi casi di corruzione. Inchieste sono in corso, oltre che in Germania, anche in Italia e Svizzera. Von Pierer – che fino a ieri aveva escluso l’intenzione di lasciare l’incarico – è uno dei più influenti manager tedeschi: consigliere della cancelliera Angela Merkel, in passato era stato indicato dalla Cdu anche come possibile candidato alla carica di Capo dello Stato. La prossima settimana gli subentrerà Gerhard Cromme, che attualmente presiede la commissione governativa sulla corporate governance e che già fa parte dell’organismo di controllo Siemens. Si tratterebbe di una soluzione provvisoria, in grado di traghettare senza ulteriori scossoni la società fino all’assemblea degli azionisti in programma nel prossimo gennaio. Cromme guida attualmente il consiglio di sorveglianza di Thyssen-Krupp, incarico che dovrebbe conservare.