TV: LA SARDEGNA STA VINCENDO LA SCOMMESSA DEL DIGITALE

20 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Cagliari, 20 apr – Nell’area vasta di Cagliari (123 Comuni e circa 600 mila abitanti) dove dal 1° marzo scorso Rai Due, Retequattro e QOOB di Telecom Italia media trasmettono soltanto sul digitale terrestre, la penetrazione e l’utilizzo di questa nuova tv è dell’84,8% della popolazione. I dati – che si attendevano con molto interesse – sono stati diffusi oggi a Cagliari nel corso della prima conferenza organizzativa del Consorzio Sardegna digitale. “Sono dati sicuramente confortanti e da record” ha detto il coordinatore del gruppo ricerche di Italia digitale, Alberto Sigismondi, che ha citato una ricerca della Makno effettuata sul territorio cagliaritano. “Cinque mesi fa – ha detto Sigismondi – un’altra ricerca stimava che il 67,7% della popolazione dell’hinterland cagliaritano, avrebbe potuto accedere al Digitale terrestre ed il 62% in tutta la Sardegna. Ed oggi siamo all’84,8%. E poiché gli abbonati Sky rappresentano il 27% della popolazione siamo ad un 93,6% della penetrazione complessiva della Tv digitale che comprende tutte le piattaforma digitali (DTT, IPTV e SAT). Un vero record per la Sardegna, che sicuramente premia il lavoro del Consorzio Sardegna digitale, costituito – come è noto – da emittenti nazionali e regionali. I cui servizi interattivi sono conosciuti dal 25% dei cittadini mentre oltre 80 mila sardi li utilizzano normalmente”. Inoltre il 47% utilizza il decoder digitale terrestre per vedere i canali nazionali e regionali trasmessi anche con il segnale analogico. Secondo la stessa ricerca Macno è diminuito sensibilmente anche il numero di coloro che non usano il decoder: si è passati dal 26% di novembre 2006 al 4% di oggi. Un dato confermato anche dai dati dell’Auditel per i canali che trasmettono in digitale: si è passati dal 10% al 50% con una crescita costante. Altro dato interessante riguarda l’interattività. Dalla ricerca è emerso anche che a Cagliari e nei Comuni del sud dell’isola tra il 55 e il 60% degli utenti, utilizza almeno una volta il tasto rosso per l’interattività.