Trump: “Gli Usa sono pronti a lasciare il Wto se non cambierà”

31 Agosto 2018, di Alberto Battaglia

Dopo aver dimostrato nei fatti di essere pronto a cercare ogni strada pur di aggirarne le regole pur di perseguire i propri obiettivi protezionistici, il presidente Usa, Donald Trump, lo ha affermato senza giri di parole: gli Stati Uniti sono pronti a uscire dal Wto, “se non si evolverà”.
E’ quanto dichiarato da Trump in un’intervista rilasciata a Bloomberg News.
L’Organizzazione mondiale del commercio (Omc, o Wto nell’acronimo inglese) è l’organizzazione che stabilisce le regole, condivise su base multilaterale, del commercio internazionale, con lo scopo di favorire gli scambi e ridurre le barriere e le iniquità sul fronte degli scambi. L’insieme di regole che su cui poggia il Wto garantisce gli strumenti di risposta per i Paesi vittime di discriminazioni commerciali ingiustificate, scoraggiando questo genere di comportamenti.

Già a luglio Trump aveva dichiarato che il Wto aveva trattato gli Stati Uniti “molto male” e che avrebbe dovuto “cambiare i propri modi”. Un eventuale ritirata dal Wto indebolirebbe drasticamente la credibilità dell’organizzazione, che ha accompagnato nelle sue varie fasi la crescente integrazione del mercato globale.

Secondo Trump l’accordo che ha istituito il Wto “è stato il peggior accordo commerciale mai fatto”, suggerendo che che gli Usa potrebbero prendere provvedimenti contro tale organismo, senza però specificate quale tipo di azioni avrebbe in mente.