Trichet “catastrofe evitata ma crisi non è alle spalle”

9 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La catastrofe è stata evitata ma la crisi non è ancora alle spalle. Questa la sintesi di un discorso pronunciato dal Presidente della BCE, Jean Claude Trichet, alla dodicesima edizione del ECB Watchers’ Conference. Quanto ai governi e le banche centrali, Trichet ha ricordato che continuano a rispondere al mutamento delle condizioni economiche e finanziarie con azione rapida, decisa ed efficace. Ai primi di maggio 2010 , la gravità della situazione era tale che le autorità pubbliche in Europa hanno dovuto intervenire con azioni senza precedenti, in termini di quantità e qualità, per ripristinare un senso di direzione e rinnovare la fiducia. “Nel corso degli ultimi tre anni è stato fatto molto, ma molto resta ancora da fare”, sottolinea Trichet. Trichet sottolinea che siamo ora in una fase in cui è necessario mettere a punto nuove regole e normative che contribuiranno a rendere le nostre economie più resistenti in futuro. Il numero uno della BCE indica tre aree che contribuiranno a plasmare la struttura regolamentare post-crisi: le istituzioni, la riforma del settore finanziario, il consolidamento fiscale.