Triboo: Riccardo Monti nuovo amministratore delegato

3 Maggio 2019, di Redazione Wall Street Italia

Novità ai vertici di Triboo, Gruppo attivo nel settore dell’e-Commerce e dell’Advertising digitale quotato sul mercato MTA (e che controlla questa testata). Il consiglio di amministrazione ha nominato Riccardo Maria Monti nuovo amministratore delegato.

In precedenza il dottor Monti è stato amministratore e socio di Value Partners, portandola da boutique con 30 professionisti a multinazionale italiana di servizi di consulenza con 3.000 dipendenti in 15 uffici nel Mondo. Dal 2012 ad oggi è stato in successione Presidente dell’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), presidente di Grandi Stazioni Spa per seguire la fase finale del processo di privatizzazione, presidente di Italferr e Tesoriere nel Board della Robert Kennedy Foundation. Nella sua carriera ha collaborato a livello professionale ed istituzionale con corporations e governi di circa 50 paesi del Mondo.

Dichiarazioni di Riccardo Monti

“Sono onorato della fiducia ricevuta dal nuovo cda, composto da eccellenti professionalità. Insieme al nostro straordinario management team, con il quale abbiamo messo a punto un forte gioco di squadra, valorizzando le complementarietà fra i soggetti più esperti ed i giovani talenti, porteremo avanti la strategia di sviluppo intrapresa dal Gruppo. Stiamo lavorando intensamente per focalizzare il nostro modello di business sempre più sui servizi ad alto valore aggiunto e sulla consulenza, e stiamo accelerando il processo di internazionalizzazione. Nel mondo del digitale, in costante evoluzione, ci attendono importanti sfide e continueremo ad essere all’avanguardia per soddisfare al meglio le necessità dei nostri clienti e partner” ha dichiarato Riccardo Maria Monti.

Nella stessa seduta il nuovo cda ha nominato Giangiacomo Corno quale vice presidente, attribuendo inoltre deleghe e poteri. Si ricorda inoltre che Camilla Cionini Visani è stata nominata presidente di Triboo durante l’assemblea degli azionisti che si è tenuta lo scorso 29 aprile.