Treno supersonico Hyperloop al via in Usa, con il contributo italiano

22 Febbraio 2018, di Livia Liberatore

Percorrerà 500 chilometri in 28 minuti, viaggiando alla velocità del suono, a circa 1.200 km orari, per collegare Chicago, la più grande città dell’Illinois e Cleveland, capoluogo amministrativo nello Stato dell’Ohio. Il progetto del treno supersonico Hyperloop, una capsula a lievitazione magnetica dentro un tubo a bassa pressione, si avvia a diventare realtà.

La società che lo ha progettato ha firmato gli accordi ufficiali con la Northeast Ohio Coordination Agency e il Dipartimento dei Trasporti dell’Illinois, per iniziare lo studio di fattibilità per creare il primo collegamento interstatale negli Stati Uniti. E il contributo dell’Italia al lavoro è enorme. La società HyperloopTT, con sede a Los Angeles, è stata fondata dall‘italiano Bibop G. Gresta insieme al tedesco Dirk Ahlborn.

La startup è controllata al 100% da Jumpstarter, partecipata da Digital Magics, incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano, che ha tra i fondatori lo stesso Bibop G. Gresta. A gennaio HyperloopTT ha lavorato con un gruppo di rappresentanti del Congresso Usa su una lettera al Presidente Donald Trump per richiedere il sostegno finanziario alle infrastrutture per sviluppare il sistema.

Bibop G. Gresta ha commentato così: “Questi accordi segnano un momento storico per HyperloopTT. Per la prima volta uno Stato americano sta investendo nella nostra tecnologia. È il primo grande passo verso una rivoluzione tecnologica che cambierà il modo di concepire i trasporti”.