Torre Velasca in vendita, americani in pole position

26 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Si ritorna a parlare della vendita di Torre Velasca, uno dei simboli architettonici di Milano, oggi in mano a UnipolSai, che ha ereditato le proprietà di Fondiaria-Sai del gruppo Ligresti. A comprare la Torre hanno provato in passato il fondo Orion e anche Mr. Suning, Zhang Jindong il proprietario dell’Inter.

Ora, secondo quanto riportato il Sole 24 Ore, “Unipol sarebbe alla fase finale della vendita e in corsa ci sarebbero 4-5 grandi investitori”  In pole position, riporta il quotidiano, “ci sarebbe il gruppo statunitense Hines. Gli americani avrebbero fatto un’offerta da circa 150 milioni di euro”.

“Per Hines si potrebbe trattare di un nuovo investimento dopo quelli effettuati sul quartiere Porta Nuova, costruito assieme all’imprenditore Manfredi Catella. Ma Hines dovrà vincere sugli altri concorrenti in gara. Un preliminare non sarebbe ancora stato sottoscritto” si legge sul Sole.

Torre Velasca,  edificio storico di Milano,  con i suoi 106 metri è stata a metà del secolo scorso al vertice della classifica degli edifici più alti della città, oggi superata dall’Unicredit Tower, le torri di Allianz e di Generali. La costruzione realizzata a partire dal 1950 dallo storico studio d’architettura BBPR.