Tokyo recupera sul finale grazie a rally Shanghai, mista l’Asia

6 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La borsa di Tokyo recupera sul finale grazie all’ottima performance della borsa di Shanghai e di quella asutraliana, quest’ultima dopo la decisione della banca centrale di lasciare i tassi fermi e l’annuncio di un miglioramento del surplus commerciale. Va comunque precisato che la sessione borsistica asiatica non ha potuto trarre spunti da Wall Street, che ieri è rimasta chiusa per il prolungamento dei festeggiamenti dell’Independence Day. L’indice Nikkei ha terminato in rialzo dello 0,70% a 9.331 punti, mentre il Topix ha guadagnato l’1,03% a 845 punti. Brillante NTT DoCoMo dopo che un quotidiano economico giapponese ha annunciato che la compagnia fornirà ai propri utenti un software che permetterà di passare ad un altro operatore senza cambiare telefonino. Tra le altre piazze asiatiche, Seul archivia un progresso dello 0,52% a 1.684 punti, mentre Taiwan segna un più forte incremento dell’1,46% a 7.548 punti. Tra le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute Hong Kong avanza dello 0,21%. Piatte Singapore, Jakarta e Bangkok, mentre Kuala Lampur lima lo 0,17%. Più che robusta Shangai che avanza dell’1,42%, mentre la piazza australiana mette a segno un +0,87%.