Tokyo in rosso bene il resto dell’Asia

25 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Apre la settimana sotto il segno delle vendite la piazza di Tokyo, dove la cautela ha prevalso sui mercati asiatici, dopo che i lavori del G20 in Corea si sono chiusi con nessun patto di stabilità valutaria. La disputa sugli squilibri commerciali globali e sul valore delle monete si è conclusa senza fissare regole precise. Un accordo di correttezza che rigetta le battaglie sui cambi, ma niente di più. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,27% a 9404,07 punti, mentre il Topix ha perso lo 0,43% a 821,30 punti. Tra le altre piazze asiatiche, Seul archivia un progresso dell’1,01% a 1916,53 punti, mentre Taiwan segna un più forte incremento dell’1,70% a 8306,98 punti. Positive le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute con Hong Kong che avanza lo 0,94%, e Singapore dello 0,67%, mentre Bangkok sale dello 0,35%, Jakarta dello 0,66% e Kuala Lampur dello 0,12%. Bene Shangai che avanza dell’1,73%.