Tokyo in profondo rosso, mista l’Asia

16 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata nera per la borsa di Tokyo, che ha chiuso le contrattazioni in pesante ribasso, in scia alla performance incerta tracciata dall’Asia questa notte. A pesare sui Listini dell’Estremo Oriente hanno contribuito le preoccupazioni sulla ripresa economica statunitense, dopo una serie di deludenti dati macroeconomici. I risultati inferiori alle attese di Google e l’apprezzamento dello yen hanno fatto il resto, penalizzando il mercato nipponico, dove sono caduti i titoli dei maggiori gruppi esportatori. L’indice Nikkei ha perso così il 2,90% a 9404,68 punti, mentre il Topix ha lasciato sul terreno il 2% a 839,47 punti. Tra le altre borse asiatiche Seul ha terminato in calo dello 0,53% a 1741,97 punti, mentre Taiwan ha perso lo 0,52% a 7664,57 punti. Miste le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che cede lo 0,07%, Jakarta lo 0,12% e Shangai lo 0,95%., mentre Singapore recupera lo 0,21%, Bangkok lo 0,93% e Kuala Lampur lo 0,12%.