Tokyo e Asia divise tra euforia per Citigroup e delusione Apple

19 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sessione a due velocità per le principali piazze asiatiche, divise tra l’euforia dei conti di Citigroup e la delusione per quelli di Apple e IBM diffusi a Wall Street chiusa. Non hanno poi aiutato i dati sulla produzione industriale statunitense, in calo a settembre a conferma di una certa staticità della ripresa economica a stelle e strisce. La borsa nipponica termina in leggero rialzo sostenuta soprattutto dal comparto bancario e dalla buona performance di alcuni giganti quali Sony e Canon. Il Nikkei riporta un guadagno dello 0,19% a 9.516 punti, mentre il Topix avanza dello 0,20% a 832 punti. Tra le altre piazze asiatiche ha chiuso in rosso Seul con un decremento dello 0,54% a 1.865 punti, mentre Taiwan ha ceduto lo 0,18% a 8.046 punti. Prevalentemente positivi gli altri listini che chiuderanno più tardi le rispettive sedute. Hong Kong guadagna lo 0,56%, Singapore lo 0,12%, Kuala Lampur lo 0,18%, Jakarta lo 0,77% e Bangkok lo 0,24%. In rosso solo Shangai con una limatura dello 0,32%, trainata al ribasso dalle prese di profitto su banche e titoli dell’acciaio dopo i recenti guadagni.