TLC: BATTUTA D’ARRESTO PER I CELLULARI

29 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Operatori della telefonia mobile quali Vodafone AirTouch (VOD) e Deutsche Telekom (DT) devono sborsare prezzi stratosferici per le licenze della terza generazione e questo potrebbe rallentare la crescita del mercato della telefonia mobile.

E’ stato sufficiente questo commento del direttore operativo di Ericsson (ERICY) Kurt Hellstrom, per far scendere non solo il titolo Ericsson (-7,7%), ma anche quello Nokia (NOK) (-10,68%) e vari altri del settore telecomunicazioni, quali Cisco Systems (CSCO) e Lucent Technologies (LU).

Henry Cavanna di JP Morgan e’ d’accordo sul fatto che i livelli di crescita dell’industria wireless non potranno continuare a mantenere i ritmi positivi dell’ultimo periodo, ma ritiene che il settore sia solo in un momento di stallo mentre il mercato cerca di digerire il rallentamento dell’economia.

Philippe Schmitt di Lehman Brothers aggiunge poi che la crescita degli utenti e del traffico wireless non sono direttamente legati ai costi dei telefonini di terza generazione e che si dovrebbe assistere all’aumento dell’investimento nel settore, piuttosto che a una riduzione.