TISCALI: JP MORGAN LA VEDE IN FORTE RIBASSO

26 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Tiscali è il secondo peggior titolo del Numtel dopo It Way.

I valori del gruppo di Renato Soru lasciano sul terreno oltre otto punti e mezzo percentuali.

Il titolo soffre inevitabilmente per le conseguenze dello scandalo WorldCom che tanto ha pesato finora sull’andamento di Piazza Affari.

Ma ha anche un motivo in più, ed è il report di JP Morgan che oggi ha iniziato la copertura sul titolo e ha espresso un report non positivo.

Il rating della banca d’affari americana è “Market Underperform”, cioè farà peggio del mercato, con un target price a €4, contro i €6,06 attuali.

La negatività di JP Morgan si spiega con quattro considerazioni, così espresse:

1) La rete del business agisce in un contesto di fallimenti societari, ristrutturazioni ed eccesso di capacità;
2) Il mercato ormai molto competitivo non consente l’acquisizione di nuovi clienti;
3) I risultati sono offuscati dalle molteplici acquisizioni in diverse aree geografiche;
4) Tiscali è una delle poche società a capitalizzare le spese di pubblicità e R&D.

JP Morgan non prevede che Tiscali raggiunga una cash flow operativo positivo fino al 2006.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Piazza Affari