Timido rialzo per le borse europee

18 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Finale frazionalmente positivo per le principali borse europee, in perfetta sintonia con l’andamento di Wall Street. Il mercato americano risulta in lieve rialzo grazie alla buona trimestrale di Citigroup e dopo alcuni dati macro contrastanti, con la produzione industriale risultata in calo e l’indice NAHB in rialzo per la prima volta negli ultimi cinque mesi. L’attenzione del mercato resta rivolta a Shanghai, dove i leader mondiali al cospetto del FMI stanno discutendo sulle politiche valutarie. Il direttore generale del FMI, Dominique Strauss-Kahn, in tale occasione ha invitato i paesi alla collaborazione per non mettere in pericolo la ripresa economica globale, riferendosi velatamente alla guerra fredda sui cambi. Sul fronte valutario l’euro risale la china dopo la flessione di venerdì scorso e di stamane, recuperando quota 1,396 USD. Bruxelles ha chiuso con un rialzo dello 0,51% a 2672,38 punti, Zurigo con un incremento dello 0,28% a 6460,84 punti, Parigi con un vantaggio dello 0,19% a 3834,5 punti ed Amsterdam con un progresso dello 0,08% a 341,72 punti. Bene anche Francoforte +0,37% a 6516,63 punti, Londra +0,69% a 5742,52 punti e Madrid ++0,27% a quota 10897,7. A livello settoriale sono i minerari a zavorrare le borse del Vecchio Continente, in scia al fallimento delle trattative fra Rio Tinto e BHP Billiton per una joint venture nel campo del ferro. Bene invece le banche e gli energy.