Timberland pensa a cessione, l’advisor è Gs

15 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Timberland, lo storico marchio delle calzature statunitense, starebbe prendendo in considerazione la possibilità di essere ceduto a potenziali offerenti e in particolare ad alcuni fondi di private-equity. E’ quanto riferisce ieri il Wall Street Journal, precisando che la valutazione dell’ azienda è di circa 2 miliardi di dollari. Ai fini di valutare possibili offerte e di condurre in porto l’ operazione viene dato incarico a Goldman Sachs. In ogni caso, l’operazione dovrebbe ricevere l’ assenso della famiglia Swartz, cui attualmente fa capo il 70 per cento dei diritti di voto e che ha la titolarità di tutte le azioni classe B del gruppo.