TIM: UNA PICCOLA FORTUNA SPESA CONTRO IL BUG

7 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

A una settimana dall’allarme bug, la Tim quantifica lo sforzo che è stato necessario mettere in campo per prevenire qualsiasi rischio.

“Un impegno tecnologico inedito, quasi 38 miliardi per l’adeguamento e l’assoluta compatibilità dei sistemi, dei prodotti e dei servizi”: con questa nota la società ha voluto insomma rendere noti i costi affrontati per evitare che i 18 milioni di clienti subissero il benchè minimo disservizio in occasione del passaggio di data fra il ’99 e il ’00. Tim ha anche ringraziato i 2 mila dipendenti che sono rimasti operativi presso i numerosi presidi aziendali.