La rete 5G di TIM è la più veloce d’Europa secondo Opensignal

24 Settembre 2021, di Redazione

La rete 5G di TIM ottiene il riconoscimento da Opensignal come rete mobile più veloce d’Europa

La rete mobile 5G di TIM riceve il riconoscimento da Opensignal, aggiudicandosi il titolo di rete più veloce d’Europa. Il consueto report “5G Global Network Experience Award”, pubblicato da Opensignal dopo la misurazione della user experience delle reti mobili, ha infatti riconosciuto a TIM il primato europeo per velocità di download nella rete mobile 5G.

L’analisi si è svolta nel periodo che va dal 1° gennaio al 29 giugno del 2021, analizzando l’esperienza dei clienti TIM con la rete mobile, così come per gli altri operatori. Le misurazioni hanno rilevato che gli utenti TIM hanno raggiunto una velocità 5G di download di 296,5 Mbps, oltre il 1000% più veloce della velocità di download del 4G.

Il report posiziona inoltre TIM nella top 30 mondiale delle aziende che hanno contribuito nel consentire un miglioramento nel passaggio dalla rete 4G al 5G in termini di velocità di download e upload, nella diffusione di video e nella gaming experience.

 

L’impegno TIM per la diffusione del 5G in Italia

Il riconoscimento ottenuto da TIM per la velocità della rete mobile 5G è una conferma per il Gruppo rispetto all’impegno per la diffusione di questa rete in Italia. Rete che, secondo le analisi del Centro Studi TIM, ha permesso in questi anni di sviluppare e usufruire di tecnologie che hanno ridotto costi e tempi di realizzazione in diversi settori, soprattutto su quelli che erogano servizi, avvalendosi di tecnologie come Intelligenza Artificiale, big data e IoT (Internet of Things).

“Le reti di nuova generazione abbinate al Cloud, all’Intelligenza Artificiale e ai big data stanno rivoluzionando il modo di vivere. – ha dichiarato Stefano Siragusa, Chief Revenue Officer TIM – Per questo ci proponiamo come motore dell’innovazione digitale del Paese, con l’obiettivo di favorire la crescita dell’economia attraverso l’accesso a nuovi servizi.”

Siragusa ha poi spiegato i vantaggi della rete 5G di TIM che supporta l’utilizzo di dispositivi smart che permetteranno: “enormi vantaggi in tutte le aree di intervento: dall’Industria alle auto a guida autonoma, dalla telemedicina alle smart-city fino alle case intelligenti. Il 5G è quindi una delle leve fondamentali per accelerare la digitalizzazione nel pubblico e nel privato”.

 

TIM, i vantaggi economici del 5G

Secondo lo studio “Smart Italy 5G” condotto dal Centro Studi TIM utilizzando il modello econometrico del GSMA e di Frontiers Economics, la diffusione della nuova rete comporterà vantaggi sul settore delle telecomunicazioni riflettendosi anche sull’economia complessiva del Paese.

Nello studio TIM ha infatti potuto valutare l’impatto del 5G sui settori che erogano servizi, privati e pubblici, rilevando che il contributo complessivo della tecnologia 5G sarà di 393 miliardi di euro, contribuendo alla crescita del PIL italiano nel ventennio 2021-2024. Di questa cifra si prevede che circa 160 miliardi saranno generati dai servizi rivolti alle persone, mentre il resto (233 miliardi di euro circa) proverranno dai ricavi dei servizi IoT (Internet of Things).

Uno dei settori più coinvolti dalle innovazioni del 5G sarà il settore della sanità, che oltre a poter fornire servizi sempre più efficienti grazie alle prestazioni delle nuove tecnologie connesse al 5G, potrà risparmiare 150 miliardi di euro dalla raccolta biometrica nelle persone sane oltre a 800 miliardi dall’utilizzo della sensoristica per il monitoraggio delle malattie croniche. Le nuove tecnologie consentiranno dunque vantaggi economici per circa 1 miliardo di euro in tutto il settore sanitario.