TIM conferma la crescita prevista per il 2022-2023

21 Luglio 2021, di Redazione

TIM conferma gli obiettivi di fatturato per il 2021 e la crescita prevista per il 2022-2023

Dopo diversi mesi in cui il titolo TIM si è caratterizzato in positivo in termini di performance a Piazza Affari, in queste ultimi giorni il titolo ha registrato un calo anche se questa mattina è tornato a crescere. Questa altalena è dovuta al fatto che il Gruppo TIM, ha diffuso una nota nella quale ha condiviso la review del giudizio (ora low to mid single digit decrease) sull’EBITDA 2021, ma ha anche confermato diversi obiettivi per il futuro: tra gli altri, spiccano l’accelerazione nella crescita prevista per ricavi ed EBITDA per il 2022-2023, con un rapporto Net Debt/EBITDA di 2,6x al 2023. Inoltre, confermati gli obiettivi di generazione di cassa di 4 miliardi di euro e la politica di distribuzione dei dividendi. Confermata anche la stabilizzazione a livello domestico delle linee fisse, nel secondo trimestre 2021 e la forte crescita dell’UBB, oltre a una riduzione ulteriore del churn fisso e mobile.

Nelle nuove stime sono dunque incorporati gli effetti dell’accordo di distribuzione con DAZN: il recente accordo con la piattaforma streaming per la distribuzione degli incontri del campionato di Serie A ha così comportato un’accelerazione nella crescita prevista per ricavi ed EBITDA per gli anni 2022-2023.

TIM, l’accordo con DAZN e la distribuzione dei contenuti su TIMVISION

A seguito dell’accordo con DAZN per la distribuzione dei contenuti del partner su TIMVISION, TIM ha aggiornato la guidance di gruppo incorporando gli effetti dell’accordo e i generali effetti sul mercato dello slittamento temporale delle misure di sostegno alla digitalizzazione.

Dopo l’aggiornamento il titolo TIM ha registrato un calo dovuto al taglio della guidance sull’EBITDA domestico per l’anno corrente, ma l’accordo con DAZN inciderà positivamente sulla crescita prevista dei ricavi ed EBITDA negli anni 2022-2023. Il Gruppo ha però riconfermato gli obiettivi di fatturato per il 2021.

L’aggiornamento della guidance ha comportato un calo della stabilizzazione dell’Ebitda domestico, ma ha altresì confermato la stabilizzazione dei ricavi domestici. Gli analisti di Equita ricordano anche che sono stati alzati leggermente i capex domestici 2021 a 3-3,1 miliardi (rispetto ai 2,9 miliardi precedenti) in funzione del take-up del calcio.

 

TIM punta al calcio, su Timvision il meglio del calcio nazionale e internazionale grazie agli accordi con DAZN e Mediaset Infinity

Il calcio è un punto fondamentale per l’offerta d’intrattenimento di TIM che in questo mese ha svelato le nuove offerte Timvision dedicate agli appassionati del pallone, rese possibili dagli accordi stretti con DAZN e Mediaset Infinity.

TIM renderà disponibili i cataloghi dei due partner su TIMVISION, attraverso l’offerta “Timvision Calcio e Sport” con la quale gli appassionati di calcio, potranno accedere a un vasto catalogo di contenuti che includono la Serie A italiana e i più importanti avvenimenti calcistici internazionali.

Oltre al calcio l’offerta include diverse manifestazioni sportive, tra cui le Olimpiadi di Tokyo 2020, con circa 3000 ore di dirette dai giochi olimpici.