TI Media: La7, Della Valle e Clessidra tornano alla carica

1 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – La7 fa ancora gola, sia a Diego Della Valle, che al fondo Clessidra, che non gettano la spugna e tornano alla carica, soprattutto ora che è scaduta l’esclusiva della trattative tra TI Media e Cairo Communication

Della Valle e Classidra stanno studiando così una nuova proposta congiunta che sarà presenta al consiglio di amministrazione di Telecom. Precisamente, Clessidra ha migliorato l’offerta iniziale sull’intera Ti Media. Con Della Valle e altri possibili soci sono in corso colloqui, per un ingresso successivo.

La trattativa con Cairo intanto prosegue e secondo le fonti si troverebbe in uno stadio molto avanzato.

Il La Stampa riporta che, “secondo indiscrezioni fra i nodi da sciogliere ci sono le garanzie chieste al compratore. Cairo si deve impegnare a investire il vendor loan da 95 milioni di euro nella ristrutturazione e rilancio de La7 e a firmare un lock up di un anno e mezzo o due. Pomo della discordia sarebbe il “tasto 7″ del telecomando dove oggi trova posto la rete di Ti Media ma che – dopo il ricorso di Telenorba – si era temuto potesse essere riassegnato”.

“In realtà -prosegue il quotidiano – non sono attese rivoluzioni nel nuovo piano di numerazione automatica dei canali (LCN), in particolare nelle prime nove posizioni (che nel vecchio piano sono quelle destinate alle emittenti nazionali). Oggi il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni si è riunito per un primo giro di tavolo sul nuovo ordinamento e ha fatto il punto, secondo quanto si apprende, sui risultati della consultazione pubblica e dell’indagine conoscitiva sulle abitudini e propensioni degli utenti. Entro fine mese il nuovo regolamento dovrebbe arrivare in Consiglio per essere varato”.