Tesla: record di vendite nel terzo trimestre, ma sotto le stime di Musk

3 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Terzo trimestre da record per le vendite di Tesla. La casa californiana produttrice di auto elettriche top di gamma ha consegnato ai clienti 97.000 veicoli, tra cui 79.600 Model 3 ( 55.840 nello stesso periodo 2018), il suo veicolo entry-level, che rappresenta l’83% della produzione dell’azienda.

Un livello mai raggiunto ma che non soddisfa ancora Wall Street. Questo perché  il numero uno del gruppo, Elon Musk, aveva fatto intendere che sarebbe stato possibile sfondare quota 100 mila. Ieri, nel dopo mercato di Wall Street, il titolo ha perso il 3%, reduce già da uno scivolone del 27% da inizio anno.

Per quanto positivi, i numeri del terzo trimestre di Tesla rappresentano ora un  ostacolo per Musk per raggiungere i suoi obiettivi di fine anno. Questa cifra complica infatti la promessa di consegnare un totale di 360.000 a 400.000 nuovi veicoli elettrici quest’anno. Nel primo trimestre, Tesla ha consegnato 63.000 unità e 95.356 auto nel secondo trimestre. Deve ora consegnare almeno 105.000 unità alla quarta per raggiungere il fondo dell’intervallo annuale promesso.

“Quando Elon Musk dice che puntano a 100 mila consegne”, ha spiegato a Bloomberg Gene Munster di Loup Ventures, “speri che siano 102 mila. Non 97 mila”.

Tornando al terzo trimestre, Tesla ha dichiarato di aver consegnato  17.400 veicoli di Model S e X in calo rispetto ai 27.660 del  terzo trimestre del 2018. Le consegne dei due modelli più costosi rappresentato il 18% delle consegne nel terzo trimestre, lo stesso livello del  trimestre precedente ma in netto calo rispetto al 33% di un anno fa.